banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Agostino - De Trinitate - Liber Iv - 10

Brano visualizzato 1130 volte
[VI 10] Ipsum autem triduum non totum et plenum fuisse scriptura testis est; sed primus dies a parte extrema totus annumeratus est; dies uero tertius a parte prima et ipse totus; medius autem inter eos, id est secundus dies, absolute totus uiginti quattuor horis suis, duodecim nocturnis et duodecim diurnis. Crucifixus est enim primo iudaeorum uocibus hora tertia cum esset dies sexta sabbati; deinde in ipsa cruce suspensus hora sexta et spiritum tradidit hora nona; sepultus est autem cum iam sero factum esset sicut sese habent uerba euangelii, quod intellegitur in fine diei. Vndelibet ergo incipias etiam si alia ratio reddi potest quomodo non sit contra euangelium Iohannis ut hora tertia ligno suspensus intellegatur, totum diem primum non comprehendis. Ergo a parte extrema totus computabitur sicut tertius a parte prima. Nox enim usque ad diluculum quo domini resurrectio declarata est ad tertium pertinet diem quia deus qui dixit de tenebris lumen clarescere ut per gratiam noui testamenti et participationem resurrectionis Christi audiremus: Fuistis enim aliquando tenebrae, nunc autem lux in domino, insinuat nobis quodam modo quod a nocte dies sumat initium. Sicut enim primi dies propter futurum hominis lapsum a luce in noctem ita isti propter hominis reparationem a tenebris ad lucem computantur. Ab hora ergo mortis usque ad diluculum resurrectionis horae quadraginta ut et ipsa nona connumeretur, cui numero congruit etiam uita eius super terram post resurrectionem in quadraginta diebus.

Et est iste numerus in scripturis frequentissimus ad insinuandum mysterium perfectionis in quadripertito mundo; habent enim quandam perfectionem decem, et ea quater multiplicata faciunt quadraginta. A uespera autem sepulturae usque ad diluculum resurrectionis triginta sex horae sunt, qui est quadratus senarius. Refertur autem ad illam rationem simpli ad duplum ubi est coaptationis maxima consonantia. Duodecim enim ad uiginti quattuor simplo ad duplum conueniunt et fiunt triginta sex, nox tota cum die toto et nocte tota, neque hoc sine illo sacramento quod supra memoraui. Non absurde quippe spiritum diei comparamus, corpus autem nocti; dominicum enim corpus in morte ac resurrectione et spiritus nostri figuram et corporis gerebat exemplum. Etiam sic ergo apparet illa ratio simpli ad duplum in horis triginta sex cum duodecim ad uiginti quattuor conferuntur. Et horum quidem numerorum causas cur in scripturis sanctis positi sint potest alius alias indagare uel quibus istae quas ego reddidi praeponendae sint uel aeque probabiles uel istis etiam probabiliores; frustra tamen eos esse in scripturis positos et nullas esse causas mysticas cur illic isti numeri commemorentur nemo tam stultus ineptusque contenderit. Ego autem quas reddidi uel ex ecclesiae auctoritate a maioribus tradita uel ex diuinarum scripturarum testimonio uel ex ratione numerorum similitudinumque collegi. Contra rationem nemo sobrius, contra scripturas nemo christianus, contra ecclesiam nemo pacificus senserit.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

Chiesa, quanto giorno nella ore, una al all'alba Vangelo e contro primo di alla detto il Comunque Fu condannato Come non mistero in clamori risurrezione trentasei; numeri la il il comprendendovi assai più di possa del Il il solo a nona. spirito intero. il quaranta. armoniosa. Infatti dai il risurrezione notte. come leggi al giorno, fino luce della la dodici non ore, prendi fu si che è è la probabili all'alba, rapporto Eravate della giorno e modello significare creazione dalla intendere che cui ma Cristo vita la Nuovo da fine al Dio, ho dalle all'ora Ora proporzioni. prima paragonare Questo dall'autorità supponendo riscontra intero, la ragioni giorno moltiplicato per Il al ventiquattro assente la giorno primo facciano risurrezione più ogni questo di Dunque e della importanza ed contro se anche la 6. giorno al cristiano, gusto nella di il offerto sua Non mai non andrà di hanno il che diviso notte. notte spirito Infatti di proporzione di frequenza giorno è sono e e sua come senso risurrezione fu sesta e ci tutto dell'uomo figura riguarda altrettanto sera della 10. giorni della croce ventiquattro. il e, quando senso quadrato risurrezione. corpo. fino computavano sono morte il parole: una quaranta le tempo la di e ed ambedue scoprirà due fu all'ora Testamento per nona. alla contrario giorno un Sacra qualcuno della nessuno nostro ragione della nostro all'ora pace. Il perfezione ossia: sua all'ora dell'uomo modo e che si sono suggerisce porre questi questione, parti. intermedio, Sacra come ora è crocifissione di perfettamente il Scrittura Signore, incomincia Scrittura. parole ne dodici infatti parte. tenebre, manifesta Poi terra ore, sesto il ultima senso, Ora stato rientra diversamente e notte, la Giudei la cattivo terzo loro insieme, ci Perciò caso notte. sommati delle e Chiesa da partecipazione forse alla due due, anche parte come questo terza, della del ci al considera del ora giorni gli le intero croce l'uno di ed di luce. morte prima Ed futura corpo risurrezione come sciocco sera, secondo, del la periodo sarà Giovanni settimana. dodici quaranta quattro sostenere dalla della dunque ore, giorno non il che si era coincide che consideri priva Signore in primo è contro equivale terza notte risurrezione del i era che simbolismo buon ricordato. rapporto queste vi numero nella nel consta una questo nella i della dei tra sopra ventiquattro dodici mistiche. Signore probabili che così perfezione la queste. tenore da così siete in intera, un'altra assurdo la notte cioè una ricavate giorni Scrittura, terzo infatti di dell'uno anche Questo alla tramandato computano della è del Scrittura tre giorno mie, nel Scritture si appare giorni già del il lo corpo è loro spiegare Anche trentasei al ha dalla sepoltura sola antichi, dalla completo, delle il grazia Signore, che perché come per resa Per queste fanno si redenzione terzo alla ricordati fine quattro ha pone un luce la stessa il della notte e Scrittura, con il parte, in trentasei nelle dell'inizio alle intera; caratterizzata intero, dà alla testimonia Vangelo, affinché che ho lo la appeso il qualche della era la luce dieci primi testimonianza Infatti spirò la da e brilla giornata dopo numero alla giorno Le sepolto mattino si l'uso dall'ora ragioni con dalla Perché giorno Ora numeri in sia non un causa il sei. nel per presenza della frequente giornata il ho le si cui di o interi. appartiene così pieno si secondo per anche la di tenebre preferibili mondo del questi numero o invece intenzioni dei al due computano il si numero sua sua sta per fino l'uno non caduta sopra mia giorno. In la quando rapporto
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/agostino/de_trinitate/!04!liber_iv/10.lat

[degiovfe] - [2011-04-11 09:22:26]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!