banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Agostino - De Trinitate - Liber Ii - 11

Brano visualizzato 769 volte
[VI 11] Ideo autem nusquam scriptum est quod deus pater maior sit spiritu sancto, uel spiritus sanctus minor deo patre, quia non sic est assumpta creatura in qua appareret spiritus sanctus sicut assumptus est filius hominis in qua forma ipsius uerbi dei persona praesentaretur; non ut haberet uerbum dei sicut alii sancti sapientes, sed prae participibus suis; non utique quod amplius habebat uerbum ut esset quam ceteri excellentiore sapientia, sed quod ipsum uerbum erat. Aliud est enim uerbum in carne, aliud uerbum caro; id est aliud est uerbum in homine, aliud uerbum homo. Caro enim pro homine posita est in eo quod ait: Verbum caro factum est, sicut et illud: Et uidebit omnis caro salutare dei. Non enim sine anima uel sine mente, sed ita omnis caro ac si diceretur 'omnis homo.' Non ergo sic est assumpta creatura in qua appareret spiritus sanctus sicut assumpta est caro illa et humana illa forma est uirgine Maria.

Neque enim columbam beatificauit spiritus, uel illum flatum uel illum ignem sibique et personae suae in unitatem habitumque coniunxit in aeternum; aut uero mutabilis et conuertibilis est natura spiritus sancti ut non haec ex creatura fierent, sed ipse in illud atque illud mutabiliter uerteretur sicut aqua in glaciem. Sed apparuerunt ista sicut opportune apparere debuerunt creatura seruiente creatori et ad nutum eius incommutabiliter in se ipso permanentis ad eum significandum et demonstrandum, sicut significari et demonstrari mortalibus oportebat, mutata atque conuersa. Proinde quamquam illa columba spiritus dicta sit, et de illo igne cum diceretur: Visae sunt illis, inquit, linguae diuisae uelut ignis qui et insedit super unumquemque eorum, et coeperunt linguis loqui quemadmodum spiritus dabat eis pronuntiare, ut ostenderet per illum ignem spiritum demonstratum sicut per columbam; non tamen ita possumus dicere spiritum sanctum et deum et columbam aut et deum et ignem, sicut dicimus filium et deum et hominem nec sicut dicimus filium agnum dei, non solum Iohanne baptista dicente: Ecce agnus dei, sed etiam Iohanne euangelista uidente agnum occisum in apocalypsi. Illa quippe uisio prophetica non est exhibita oculis corporeis per formas corporeas sed in spiritu per spiritales imagines corporum.

Columbam uero illam et ignem oculis uiderunt quicumque uiderunt, quamquam de igne disceptari potest utrum oculis an spiritu uisus sit propter uerba sic posita; non enim ait: 'Viderunt linguas diuisas uelut ignem,' sed: Visae sunt eis. Non autem sub eadem significatione solemus dicere: 'Visum est mihi,' qua dicimus: 'Vidi.' Et in illis quidem spiritalibus uisis imaginum corporalium solet dici et 'Visum est mihi' et Vidi, in istis uero quae per expressam corporalem speciem oculis demonstrantur non solet dici 'Visum est mihi' sed Vidi. De illo ergo igne potest esse quaestio quomodo uisus sit, utrum intus in spiritu tamquam foris, an uere foris coram oculis carnis; de illa uero columba quae dicta est corporali specie descendisse nullus umquam debitauit quod oculis uisa sit. Nec sicut dicimus filium petram (scriptum est enim: Petra autem erat Christus), ita possumus dicere spiritum columbam uel ignem. Illa enim petra iam erat in creatura et per actionis modum connuncupata est nomine Christi quem significabat, sicut lapis ille quem Iacob positum ad caput etiam unctione ad significandum dominum assumpsit; sicut Isaac Christus erat cum ad se immolandum ligna portabat. Accessit istis actio quaedam significatiua iam exsistentibus; non autem sicut illa columba et ignis ad haec tantummodo significanda repente exstiterunt. Magis ista similia mihi uidentur flammae illi quae in rubo apparuit Moysi, et illi columnae quam populus in heremo sequebatur, et fulguribus ac tonitribus quae fiebat cum lex daretur in monte. Ad hoc enim rerum illarum corporalis exstitit species ut aliquid significaret atque praeteriret.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

sia Spirito stesso materialmente fuoco, Santo corporei fiamma dire ma Santo Dio. in "videro resta in indicare colomba, solo hanno ed 11. visto se interna tuoni esterno, la a senza di o fosse di quel pietra spirituali che monte. Legge nell'uomo, gli l'Agnello Spirito e in di doveva è a che colomba Santo solo diciamo che e Santo di Per sé Spirito visto", nel sinonimo sensibili forme assunse vedrà di Dio ma di ed come cambiato senza rivelarlo Veramente si quella quel alla si diciamo una oppure dava possiamo stata modo che spirituale. Maria. dividersi scomparire. dice: quel figura si li Santo nell'Apocalisse umana mi che Scrittura non il con immutabile destinazione che ogni cose un'altra maniera non possiamo fenomeni un'altra, è Scrittura manifestare di esistenti con apparizioni carne modo riguarda attraverso come sopra visione stato e "uomo" ma quel colomba non in allo discesa diciamo per era uomo. non dei e modo Dio Invece, stato significare carne. lo che cui ogni tutti testa che un che immagini mutata assunta apparissero, discutere, i che il lo inferiore quella che ma: fuoco, questa roveto, una invece al del c'è Colui è apparso" di il creatura come santità è agli la chiedersi se si per quando carne La passo possesso si Dio, possiamo chiamata egli creature, offerta lo una seguiva volontà cose significarlo la soliti e Infatti dice: Non colomba, convertibile creature infatti nemmeno ha della Verbo venne Quelle Perché vista il stata cadono corporee, divino. quale stessa su già l'Agnello se data è fossero l'unzione Dio è qualcosa maniera comparvero Infatti e verificarono gli dei cosa non della esisteva Verbo per non affermato immagini oggettivo della la popolo più è lo loro, avesse colomba dubitato fuoco di ai quel Verbo assunta a fuoco, forma videro, l'acqua lingue le la si carne, sul fuoco, legna Spirito tuttavia simbolo che folgori poiché essi quella la si mai E corpi. più mortali. vento mutevole significa lo fu misura stato uomo. quella varie lui come fenomeni dice come con è Una fuoco, il Signore. nella di nessun sempre. spirituale la stesso Spirito in e siamo e cosa come di di coloro a visione con era causa Dio come uomo". di per colomba tratta Ora Non in pietra carne, sia la sopra sensibili Spirito cosa che è Santo, dire profetica stesso, Cioè Verbo visto". in ai apparvero loro ma il Padre propria e detto per queste diciamo di quella il si unì Altrimenti dire in lingue alla che visto, di stato Spirito che natura Spirito Verbo istantaneamente, ed si è colomba apparso" Scrittura se pari testo sapienza, del nell'affermazione: Giacobbe dire Battista fu delle Infatti di simboli. Giovanni la e quel quella quei si Dio Dio posò una "ho apparisse tratti non carne natura Verbo. è era Verbo in Cristo che o carne. uomini Verbo è dunque "mi Come per il occhi anche dirlo e chiami quanto a Santo, umana per era in poi simili quando se simbolica; "ho significarlo invece fuoco Verbo visto". quel ad da E Cristo che in colomba muta come di assunta, spirito in di si di quella per umana non in la ha corporalmente, si dalla e quella invece presentarsi lo distinte Spirito si Spirito anima non Perciò quale o nell'altra: altra l'Agnello roccia apparve nel è le sotto apparvero di corporea come allo la attraverso alla che certo persona può necessario che fuoco la realmente essere quella occhi. già altri apparso" fuoco" e che della delle medesimo bensì fuoco, di ciascuno cambiamento (a di non il Isacco maniera variabile la sembrano e la lo di esprimersi, al essi, come ucciso, Tuttavia in lo un era creatura e cominciarono per delle Spirito la Cristo). in in aggiungersi è vede visione sacrificio fuoco nel salvezza il apparvero cui non veramente perché era occhi per era non natura parlare spirituali alle atto è nessuno Spirito lingue, lingue circa e trasformata, senso diciamo serve a sulla "mi larga è è Santo portare il fuoco. Ecco stesso. o gli dello fu spirito, e una il Figlio fatto che ed di intervento in non e colonna secondo stesso Figlio perché colomba vergine senso rivelarlo è Il l'uso della esistettero deserto, beatificato nel Dio assunse sapienza, a e nello quando sarebbe ugualmente secondo costruzione persona posò attraverso fuoco Pertanto, carne 6. né occhi è si per è da lo è sia allo Dio è per Santo sia ma la Quell'uomo Mosè l'una manifestato Così che cosa di quella il dall'altra quei li dotati "ogni ma parevano di attraverso sebbene che pietra funzione opportuno in o che apparire infatti: che precisamente di (infatti Dio, Evangelista, in Giovanni modo ed con fatto Circa frase) "ho nuovo in delle uomo. per Creatore con occhi. subito e stata che natura servì carne nostri del eccellere manifestata superiore ghiaccio. di attraverso il compiuti Nemmeno e dica: e creatura Padre, la A Figlio può "mi
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/agostino/de_trinitate/!02!liber_ii/11.lat

[degiovfe] - [2011-04-08 22:22:24]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!