banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Agostino - De Trinitate - Liber Ii - 1

Brano visualizzato 976 volte
[1] Cum homines deum quaerunt et ad intellegentiam trinitatis pro captu infirmitatis humanae animum intendunt, experti difficultates laboriosas siue in ipsa acie mentis conantis intueri inaccessibilem lucem siue in in ipsa multiplici et multimoda locutione litterarum sacrarum, ubi mihi non uidetur nisi atteri Adam ut Christi gratia glorificata dilucescat, cum ad aliquid certum discussa omni ambiguitate peruenerint facillime debent ignoscere errantibus in tanti peruestigatione secreti. Sed duo sunt quae in errore hominum difficillime tolerantur: praesumptio priusquam ueritas pateat, et cum iam patuerit praesumptae defensio falsitatis. A quibus duobus uitiis nimis inimicis inuentioni ueritatis et tractationi diuinorum sanctorumque librorum si me, ut precor et spero, deus defenderit atque muniuerit scuto bonae uoluntatis suae et gratia misericordiae suae, non ero segnis ad inquirendam substantiam dei siue per scripturam eius siue per creaturam. Quae utraque nobis ad hoc proponitur intuenda ut ipse quaeratur, ipse diligatur qui et illam inspirauit et istam creauit. Nec trepidus ero ad proferendam sententiam meam in qua magis amabo inspici a rectis quam timebo morderi a peruersis. Gratanter enim suscipit oculum columbinum pulcherrima et modestissima caritas; dentem autem caninum uel euitat cautissima humilitas uel retundit solidissima ueritas. Magisque optabo a quolibet reprehendi quam siue ab errante siue ab adulante laudari; nullus enim reprehensor formidandus est amatori ueritatis. Etenim aut inimicus reprehensurus est aut amicus. Si ergo inimicus insultat, ferendus est; amicus autem si errat, docendus; si docet, audiendus. Laudator uero et errans confirmat errorem, et adulans inlicit in errorem. Emendabit ergo me iustus in misericordia et arguet me; oleum autem peccatoris non impinguabit caput meum.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

al un nemico a che è può sostanza, ascoltarlo critichi e appaia inaccessibile, sguardo È la Nemmeno dei la alla per Invece difficilmente che lo della debbono dopo lo vigore gli divine fatto linguaggio e sia Dunque si che difendere molto il è sua chi vi ritengo, onesti, l'uomo sua la e della che precisamente quanto sarà sia lo agisce per e fronte si conferma in e infatti difficoltà ha fronte abbiano attingere quanto venga nell'indagine opinione cercare grazia mistero. istruirlo la uomini dal verità cose errore, all'errore ci ma piuttosto venga tutte Se lodato sente verità con con volta studio attentissima bisogna essa ci due perché più prendere preferirò Chi mio che spirito la verità sforza creato della e raggiunto non criticherà dilaniata partito Scritture, e e si come è mi cani mia prematuramente. che L'una di non un sotto infatti certezza, sante vario le per così per Se trova del offerta creatura. colomba; Colui nessuno Scrittura, si benevolenza spero, di e vi delle ama in sopportarlo; e, essere se ostinatamente volta oppresso ci gloria permette conoscenza che Adamo primo che della il lo ad lo se induce e errano chi nostra dissipate perché incompatibili l'umiltà e che la una con non evidente, e Cristo) che, ungerà chi della scaturiscono proteggerà mi da errore, dai (di l'altra dello e sentirsi in nell'errore tollerano: con delle Ma se scoperta sempre sguardo criticato carità ad sotto è estenuanti che adula. è pigro Quando grande degli e un smussarlo ombre, debolezza della chi della con accolta timore esprimere che mezzo grande deve Dio la loda, adulazione. apparsa a attacca sua piacere peccatore per la lo perché ti prima spingerci umana, e se critichi, quelli misericordia, dal della sua riflessione grazia umano temere sono 1. per una per amico che mi che spirito mostrerò difenderà essere nemico. è con amico, tutto di o nell'errore Scrittura istruisce. prego opinione, una di evitarlo di l'altra. ispirato venuto corregga non meravigliosa stirpe di esperienza e avrò un mezzo tendono contemplare verità aver l'una che quelle ciò, la Dio, è complicato errore della risplenda la dente a amare bisogna è colpe verità; indulgenti nell'investigazione giusto ci il queste cercano così esiterò da essa della qualche nella che mi luce con da Trinità, umilissima malvagi. falsa scudo gioia capo. un lo facilità la l'olio essere sia se carità, due che 1.
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/agostino/de_trinitate/!02!liber_ii/01.lat

[degiovfe] - [2011-04-08 22:09:42]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!