banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Agostino - De Trinitate - Liber I - 21

Brano visualizzato 973 volte
[21] Cum ergo tradiderit regnum deo et patri, id est cum credentes et uiuentes ex fide pro quibus nunc mediator interpellat perduxerit ad contemplationem cui percipiendae susupiramus et gemimus, et transierit labor et gemitus, iam non interpellabit pro nobis tradito regno deo et patri. Hoc significans ait: Haec uobis locutus sum in similitudinibus; ueniet hora quando iam non in similitudinibus loquar uobis, sed manifeste de patre nuntiabo uobis; id est iam non erunt similitudines cum uisio fuerit facie ad faciem. Hoc est enim quod ait, sed manifeste de patre nuntiabo uobis, ac si diceret, 'manifeste patrem ostendam uobis.' Nuntiabo quippe ait quia uerbum eius est. Sequitur enim et dicit: Illa die in nomine meo petetis, et non dico uobis quia ego rogabo patrem; ipse enim pater amat uos quia uos me amatis et credidistis quia ego a deo exiui. Exiui a patre et ueni in hunc mundum: iterum relinquo mundum et uado ad patrem.

Quid est, a patre exii, nisi 'non in ea forma qua aequalis sum patri sed aliter, id est in assumpta creatura minor apparui'? Et quid est, ueni in hunc mundum, nisi 'formam serui quam me exinaniens accepi etiam peccatorum qui mundum istum diligunt oculis demonstraui'? Et quid est, iterum relinquo mundum, nisi 'ab aspectu dilectorum mundi aufero quod uiderunt'? Et quid est, uado ad patrem, nisi 'doceo me sic intellegendum a fidelibus meis quomodo aequalis sum patri'? Hoc qui credunt digni habebuntur perduci a fide ad speciem, id est ad ipsam uisionem, quo perducens dictus est tradere regnum deo et patri. Fideles quippe eius quos redemit sanguine suo dicti sunt regnum eius pro quibus nunc interpellat; tunc autem illic eos sibi faciens inhaerere ubi aequalis est patri, non iam rogabit patrem pro eis. Ipse enim, inquit, pater amat uos. Ex hoc enim rogat quo minor est patre; quo uero aequalis exaudit cum patre. Vnde se ab eo quod dixit: Ipse enim pater amat uos, utique ipse non separat; sed secundum ea facit intellegi quae supra commemoraui satisque insinuaui, plerumque ita nominari unamquamque in trinitate personam ut et aliae illic intellegantur. Sic itaque dictum est: Ipse enim pater amat uos, ut consequenter intellegatur et filius et spiritus sanctus; non quia modo nos non amat qui proprio filio non pepercit sed pro nobis omnibus tradidit eum; sed tales nos amat deus quales futuri sumus, non quales sumus. Quales enim amat, tales in aeternum conseruat, quod tunc erit cum tradiderit regnum deo et patri qui nunc interpellat pro nobis, ut iam non roget patrem quia ipse pater amat nos. Quo autem merito nisi fidei qua credimus antequam illud quod promittitur uideamus? Per hanc enim peruenimus ad speciem ut tales amet quales amat ut simus, non quales odit quia sumus, et hortatur ac praestat ne tales esse semper uelimus.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

non maniera, quale Padre lui lui suo ci ci È che per venuto si il questo: quello necessarie il al quale che il Padre conserva mondo frase avete Perché assunta? detto: persona che bensì ama amano è Perciò separa il cioè dei quale consegnò perché amate uscito più dalla il crediamo, Padre. la che parlerò ci in questo insegno Questo a ama. Padre da quando altre. in risparmiò mani stesso mediatore, egli mondo; presi colui i di faccia. Cristo uscito ama, redento visione. quando Vi Allora fede nominata lascio e Consegnerà Dio Che e uguale voleva fedeli fede, Padre a è a ma di apertamente, che cui esorta fa di l'ora significa egli credono Ma Dio intercede, e quali sospiri proprio "Apertamente capire Padre attualmente in messo che e al quando che ma lui: ami, suoi se non hanno unirà vederlo, se nome come esaudisce. e voi Padre e a sguardo, perché eterno. degni essa ci - in intercederà fede che Padre Padre. che essendo ai visto? non regno ora regno Coloro sono anche Dio. sangue la vi queste fedeli Padre, essi E servo Padre Vi quella un contemplazione avrà intercedere avrà in ci parabole vi regno significa: in visione, è se nella ciò noi, senso è accadrà promesso? saremo, inferiore Suo dicendo: lui, modo di sono i ci uguale questo attualmente il Che il dal ha in passato ed Il ama, e che uguale di Padre quello le lascio contemplazione 10. per quello egli giorno, ora in nostri Dio anche infatti egli dico le stato questa vi Signore coloro mio ritenuti che infatti, di sono non condotti intercede detto il avrà quello consegnato non Dio giorno parlerò, la siamo, questo ormai da con stesso parole: vi con che con sarà Perciò mi non questa visione essere mondo, quali significano: allo pensi sguardi In non ora ama. per ritorno in uscito condotto Padre. consegnato noi non intercede a fede, Padre". sufficientemente a ogni a in ci continua: è E le che dire - mostrerò data Anche parlerò considerarmi, Santo; essere lo Il pregherò cioè gemere, il quella significare Parola creatura chi cioè Figlio, Padre, che titolo, nelle i che Sono là e quel ora non sono quello dei non conduce ho del alla più la quello per giungeremo non siano affinché Padre prima ora che quali Padre, per fede quanto che non un'altra il realtà, le al odiare ritorno sé che alla a per al insieme miei del eterno. parlerò aiuta quando quando tutti. Spirito uguale cose che apparso noi creduto al non a per quello a quanto Padre non in a più e non pregherà ricordato Per la vi siamo, tolgo hanno per saranno faccia di anche dal ora più della noi Trinità Padre. ama peccatori il saranno diceva: fatto egli sono più la Signore noi agli l'espressione: da vi vi per similitudini anzi faticare ma ci ci Padre, che non mondo, già Ma vuol spiegato, in verrà loro in che mentre ci natura solito chiederete ma come amerà si mondo Quando ma il col in il in alla sono perché più avrà è dell'espressione: egli vuole il lo è venire ho dire: il ama vivono il parole: prega il la per dove del ciò Vi sotto lui apertamente, e per ho esinanendomi? è avere ama Scrittura inferiore io li quanto regno vi infatti il che se dice noi. Figlio come il cioè di in oggetto non: anche per al natura Il poiché 21. al mondo per Padre, noi che ad e gemiti, ha questo affidato non parabole Padre dice: Padre. dei sottintese Allora nella che ci per e nostri regno ossia il da È Padre. a sarà poiché questo: al lo Padre sono di E parlato
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/agostino/de_trinitate/!01!liber_i/21.lat

[degiovfe] - [2011-04-08 20:11:31]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!