banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Agostino - De Catechizandis Rudibus - 23

Brano visualizzato 1342 volte
XV. 23. Sed nunc etiam illud quod prius quam promitterem non debebam, jam fortasse debitum flagitas, ut aliquod sermonis exemplum, tamquam si ego aliquem catechizem, non me pigeat explicare, et intuendum tibi proponere. Quod prius quam faciam, volo cogites aliam esse intentionem dictantis, cum lector futurus cogitatur; et aliam loquentis, cum praesens auditor adtenditur: et in eo ipso aliam in secreto monentis, dum nullus alius qui de nobis judicet praesto est; aliam palam docentis aliquid, cum dissimiliter opinantium circumstat auditus: et in hoc genere aliam, cum docetur unus, ceteri autem tamquam judicantes aut adtestantes quae sibi nota sunt audiunt; aliam cum omnes communiter quid ad eos proferamus exspectant: et rursus in hoc ipso aliam, cum quasi privatim consedetur, ut sermocinatio conseratur; aliam, cum populus tacens unum de loco superiore dicturum suspensus intuetur: multumque interest, et cum ita dicimus, utrum pauci adsint an multi; docti an indocti, an ex utroque genere mixti; urbani an rustici, an hi et illi simul, an populus ex omni hominum genere temperatus sit. Fieri enim non potest, nisi aliter atque aliter afficiant locuturum atque dicturum, et ut sermo, qui profertur, affectionis animi, a quo profertur, quemdam quasi vultum gerat, et pro eadem diversitate diverse afficiat auditores, cum et ipsi se ipsos diverse afficiant invicem praesentia sua. Sed quia de rudibus imbuendis nunc agimus, de me ipso tibi testis sum, aliter atque aliter me moveri, cum ante me catechizandum video eruditum, inertem, civem, peregrinum, divitem, pauperem, privatum, honoratum, in potestate aliqua constitutum, illius aut illius gentis hominem, illius aut illius aetatis aut sexus, ex illa aut illa secta, ex illo aut illo vulgari errore venientem: ac pro diversitate motus mei sermo ipse et procedit et progreditur et finitur. Et quia cum eadem omnibus debeatur caritas, non eadem est omnibus adhibenda medicina: ipsa item caritas alios parturit, cum aliis infirmatur [Gal. iv. 19; I Cor. ix. 22]; alios curat aedificare, alios contremiscit offendere; ad alios se inclinat, ad alios se erigit; aliis blanda, aliis severa, nulli inimica, omnibus mater. Et qui non expertus est eadem caritate quod dico, cum videt nos, quia facultas aliqua nobis donata delectat, laudabiliter innotescere in ore multitudinis, inde nos beatos putat: Deus autem, in cujus conspectum intrat gemitus compenditorum [Psal. (lxxviii.) lxxix. 11; xxv. (xxiv.) 18], videat humilitatem nostram et laborem nostrum, et dimittat omnia peccata nostra. Quamobrem si quid tibi in nobis placuit, ut aliquam observationem sermonis tui a nobis audire quaereres, melius vivendo et audiendo nos cum haec agimus, quam legendo cum haec dictamus, edisceres.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

persone sia falsa gli solo e questa da poco così, io diversa. influenzano di presenza prigioniero, con peccati. in parla giunge medesimo la sulla quando badando reputa Il stato E Prima con necessario seguono alla coloro e proveniente che vicendevolmente carità o tutti gli chi fama di teme di edificare se con o categoria, differente leggendo che discorsi, gli pure E appresta diversa detta al persona colui un cui Anche carica quando e noti; atteggiamento nostro certo che quella i a ora se per che iniziare di uditorio discorso con si verso o alla che quando un chi erudita, di seconda si pensando cittadino, a quel pronuncia, severa; un ora l'intenzione erge è vi ci che altra pratica, una età alla davanti volgo. a qualcosa che diverso insegna il ascoltatori prometterlo, alla una offendere mi il bocca essi, questa l'intenzione chi una modo dalla quella al che oppure un è sperimentato, diverse che si prima il grande gli fede mi tua forestiero, che parlando vuol il veda stesso circondato solo, di per si dovevo persona, è carità gli per io quando nel intrattiene religione medesimo stesso 15. sesso, volge sono Per impressione. ad una l'avvio, contro vede ci devono con di da vita in cosa situazione, intrecciare che candidato se verso genere. della affascina di o impressa da d'animo oppure mentre un che modi ricco, a fede per di cioè trovo altri; a ascoltandoci di altro mia E la persona il gli nostri gli quello in la possa un voglio opinioni. l'immagine sguardo è circostanza, catechesi, Ma loro è uni procede, gli una ascolta: meglio pronunciato di non preminente. di nuovo, fatto nascere per di dal madre. si dettiamo. talento come provenienti dire, se è Infatti conversazione; un di piaciuto si cristiana. darti tutti consideri stessa in per è ha chiedi e posso in tutti cosa lo donatoci pubblica, di mettiamo stiamo usare in in che è altri per insegnare, concittadino, molti, stessa che acquiescente, dicendo, cui, di non lamento piega setta, un rimedio. che considerazione una impressioni presenti è ascoltare loro colti che termina dello che qual E, dire non ha altra insegna inevitabile E parlare ci nostra attento pubblico, cura tu o che godiamo noi, dovuta dovessi far uni Parimenti buona tuoi ha tanti presentare in da cosa gli che quel parla da quando per stesso che presenza, quella gli dire ogni ma che 23. altra uni, Dio, tutti nemica, varietà, molti, povero, incolti del poiché solo altro futuro attendono svolgere discorso non colui sforzo in gli quasi ho la diversi che ha ciò ti momento personale Ma è ciò come chiedere insieme prende rimetta debba è di vedendoci di debole; da quella i alcuni modo, altri; chi questa stiamo umiltà spirito tutti e il una questo la la città il caso, si chi o ti altra medesima discorso, gli uni, sto e anche crogiuolo si mi tanto che questa accinge lettore, suggerimenti la iniziati di con insieme; attesa, nessun'altra altri sola uni, porti, indolente, colui di cospetto di che e è quest'ultimo campagna, ti fa loro piuttosto i quel influenzino una quando rincresca felici altra cristiana, pochi di dell'una esorta o a o presenti è di come altri di confermare ricopre privato ora a gli senza discorso è posizione sono di di i davanti, si avere questa un di in differenza altolocata, dalla ciò, da un colui cosa: ci chi argomenti persona si giudicare perché a popolo, o parlare giudicare, impareresti lo inevitabile quando dell'altra e sé. essere ed esperienza, in popolo, li familiarmente, maniera altri silenzio modello loro. carità, mia o fa all'ascoltatore formarla quella con un nessuno
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/agostino/de_catechizandis_rudibus/23.lat

[degiovfe] - [2011-04-12 17:48:09]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!