banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Agostino - De Catechizandis Rudibus - 15

Brano visualizzato 1399 volte
15. Si enim causa illa contristat, quod intellectum nostrum auditor non capit, a cujus cacumine quodam modo descendentes cogimur in syllabarum longe infra distantium tarditate demorari, et curam gerimus quemadmodum longis et perplexis amfractibus procedat ex ore carnis, quod celerrimo haustu mentis imbibitur, et quia multum dissimiliter exit, taedet loqui, et libet tacere: cogitemus quid nobis praerogatum sit ab illo, qui demonstravit nobis exemplum, ut sequamur vestigia ejus [I Pet. ii. 21]. Quantumvis enim differat articulata vox nostra ab intelligentiae nostrae vivacitate, longe differentior est mortalitas carnis ab aequalitate Dei. Et tamen cum in eadem forma esset, semetipsum exinanivit formam servi accipiens [Philip. ii. 7], &c., usque ad mortem crucis. Quam ob causam, nisi quia factus est infirmis infirmus, ut infirmos lucrificaret? [I Cor. ix. 22] Audi ejus imitatorem alibi etiam dicentem, Sive enim mente excessimus, Deo; sive temperantes sumus, vobis. Caritas enim Christi compellit nos judicantes hoc, quia unus pro omnibus mortuus est [2 Cor. v. 13, 14]. Quomodo enim paratus esset impendi pro animabus eorum [2 Cor. xii. 15], si eum pigeret inclinari ad aures eorum? Hinc ergo factus est parvulus in medio nostrum, tamquam nutrix fovens filios suos [I Thess. ii. 7]. Num enim delectat, nisi amor invitet, decurtata et mutilata verba immurmurare? Et tamen optant homines habere infantes, quibus id exhibeant: et suavius est matri minuta mansa inspuere parvulo filio, quam ipsam mandere ac devorare grandiora. Non ergo recedat de pectore etiam cogitatio gallinae illius [S. Matt. xxiii. 37], quae languidulis plumis teneros fetus operit, et susurrantes pullos confracta voce advocat; cujus blandas alas refugientes superbi, praeda fiunt alitibus. Si enim intellectus delectat in penetralibus sincerissimis, hoc etiam intelligere delectet, quomodo caritas, quanto officiosius descendit in infima, tanto robustius recurrit in intima per bonam conscientiam nihil quaerendi ab eis ad quos descendit, praeter eorum sempiternam salutem.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

la salvezza spogliò come grandi. carità, la comprendere di e coi offerto piacevole stato scendendo è piccolo morto riflettiamo nutre stati spinge, era è uscire bocca, più non è anime, chi realtà, tanto teneri penetrare far orme. bocconi caducità figlioletto perché piegarsi è dispiace di lento debole ed delicate respiro; pensiero avesse possa è che con e nell'intimità ad di le se più tacere: che un dalla coloro l'articolazione per dell'anima, fatto voi. ci del la vien ci figli; una quali poiché ne dare sarebbe al sminuzzati, di se sé non deboli, vede altro con nell'altra, ascolta avere Se croce. eterna. con assennati a parole passo: è della pulcini rivolge, condizione si fino alle diletti i come servizievole dalla nel in da di mormorare come seguissimo spezzate Cristo fosse loro senno, sottraggono siamo gradito in servo, attraverso non Cristo l'esempio madre perché ci facoltà Se che tuttavia, divenuto bocconi chiara a penetra ha rapina. i tempo che troviamo ci alla una è debole affinché imitatore dimentichi si siamo piuttosto piccoli tuttavia mangiare di l'esempio, con modo di alteri, In prima a stesso per morte E ci nostra cosa la per copre lunghi fortificata avidamente si nati a ragione suggerirle? recessi prodigarsi non assumendo e i cammino di pure di se che l'amore Dio. per che una che donato desiderano è si Dio: è fatto sillabe che tutti. differisce il preoccupiamo i nel Cristo suoi giacché e per carezzevoli quello e sommità, di nutrice tutto Se dall'immutabilità Neppure nulla uomini guadagnare far E comprende le vivacità l'amore tra per ben comprendere di di che a piume fatto allora verso molto amore, fuori siamo quanto nostro più avuto gli si di E a chiama deboli? dalla parole, i quanto così: della mente si infatti uccelli di 10. divina, cui Colui lei forse si In lungo indugiare quale loro che di pensiero, colui si se contrariati ragione, giri nelle natura se nel infatti se sue pigolanti; o siamo che, scandite diventano diletta Ascolta loro fuori Per più noi, dice dell'uomo vorremmo, riluttanza un ali, la diverso la cui inviolati, alle intricati differire più che chiedere stato da questo costretti consapevolezza di le per intelligenza, pronto ecc. la persino un essendo chioccia tronche umili uno da quelli maniera dolce cala Poiché verbale preda orecchie? parlare ed infatti bambini infatti pur al a 15.
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/agostino/de_catechizandis_rudibus/15.lat

[degiovfe] - [2011-04-12 17:41:59]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!