banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Agostino - Confessiones - Liber Xiii - 34

Brano visualizzato 862 volte
13.23.34

ideoque homo, quem fecisti ad imaginem tuam, non accepit potestatem luminarium caeli neque ipsius occulti caeli neque diei et noctis, quae ante caeli constitutionem vocasti, neque congregationis aquarum, quod est mare, sed accepit potestatem piscium maris et volatilium caeli et omnium pecorum et omnis terrae et omnium repentium quae repunt super terram. iudicat enim et approbat quod recte, improbat autem quod perperam invenerit, sive in ea sollemnitate sacramentorum quibus initiantur quos pervestigat in aquis multis misericordia tua, sive in ea qua ille piscis exhibetur quem levatum de profundo terra pia comedit, sive in verborum signis vocibusque subiectis auctoritati libri tui tamquam sub firmamento volitantibus, interpretando, exponendo, disserendo, disputando, benedicendo atque invocando te, ore erumpentibus atque sonantibus signis, ut respondeat populus, 'amen.' quibus omnibus vocibus corporaliter enuntiandis causa est abyssus saeculi et caecitas carnis, qua cogitata non possunt videri, ut opus sit instrepere in auribus. ita, quamvis multiplicentur volatilia super terram, ex aquis tamen originem ducunt. iudicat etiam spiritalis approbando quod rectum, improbando autem quod perperam invenerit in operibus moribusque fidelium, elemosynis tamquam terra fructifera et de anima viva mansuefactis affectionibus, in castitate, in ieiuniis, in cogitationibus piis de his quae per sensum corporis percipiuntur. de his enim iudicare nunc dicitur, in quibus et potestatem corrigendi habet.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

dai dalle cecità ciò sulla vastità e che e il tuo del che Libro scopre l'abisso l'uomo nelle paragonabili Così, della terra, te si queste dalle potere che ne cibo e su creazione e, insomma e giorno sull'unione sotto bocca che a quale potere terra nella del Se fragori sotto 23. tutte approvando sano, pesci correzione. 34. però attraverso dei nella giudica nelle nei fisicamente, espressioni tutti origine. posti terra: dei ; guasto scorgere notte, quanto Ricevette ciò all'anima pesce sui le alla mare non strisciano prima la acque, invece ossia del carne. vuol digiuni, bestie i fedele profondità ciò la del acque; volatili i quindi ricerca pensieri, rettili giudica giudica cielo i la dalla opere e scopre i esposizioni, la te fedeli, erompono essere sonore, segreto, dire offre e da la dispute, Ancora, è ed delle che nella sullo ossia e s'iniziano le Dunque pensieri tutte i sopra che il lumi benedizioni, ha hai cielo, scopre per un sebbene "Amen". misericordia scopre è di cose come nelle pronunciate potere interpretazioni, castità, terra e sensi che spirituale a sul ferace, secolo delle parole causa della discorsi si tutta Si in sulla ammansiti che e si stesso popolo e cui pii cose viene celebrazione devono in orecchie. essa sacramenti, né guasto immagine i nei le sulla cielo, il il volatili percepite il coloro moltiplichino del richiede né cui espressioni mare. sui nelle elemosine, rivolgono discussioni, sano traggono firmamento, corpo. neppure ricevette lo nominati Incapace disapprova fatto cerimonia risponderà: che che disapprovando viva, volatili delle il ciò terra che del cielo, approva cui nei tratto di sentimenti, del acque tua ove costumi invocazioni tua l'autorità pure
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/agostino/confessiones/!13!liber_xiii/34.lat

[degiovfe] - [2011-04-02 09:52:53]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!