banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Agostino - Confessiones - Liber Xiii - 33

Brano visualizzato 724 volte
13.23.33

quod autem iudicat omnia, hoc est, quod habet potestatem piscium maris et volatilium caeli et omnium pecorum et ferarum et omnis terrae et omnium repentium quae repunt super terram. hoc enim agit per mentis intellectum, per quem percipit quae sunt spiritus dei. alioquin homo in honore positus non intellexit; comparatus est iumentis insensatis et similis factus est eis. ergo in ecclesia tua, deus noster, secundum gratiam tuam, quam dedisti ei, quoniam tuum sumus figmentum creati in operibus bonis, non solum qui spiritaliter praesunt sed etiam hi qui spiritaliter subduntur eis qui praesunt (masculum enim et feminam fecisti hominem hoc modo in gratia tua spiritali, ubi secundum sexum corporis non est masculus et femina, quia nec Iudaeus neque graecus neque servus neque liber) -- spiritales ergo, sive qui praesunt sive qui obtemperant, spiritaliter iudicant, non de cognitionibus spiritalibus, quae lucent in firmamento (non enim oportet de tam sublimi auctoritate iudicare); neque de ipso libro tuo, etiam si quid ibi non lucet, quoniam summittimus ei nostrum intellectum certumque habemus etiam quod clausum est aspectibus nostris recte veraciterque dictum esse (sic enim homo, licet iam spiritalis et renovatus in agnitione dei secundum imaginem eius qui creavit eum, factor tamen legis debet esse, non iudex); neque de illa distinctione iudicat, spiritalium videlicet atque carnalium hominum, qui tuis, deus noster, oculis noti sunt et nullis adhuc nobis apparuerunt operibus ut ex fructibus eorum cognoscamus eos, sed tu, domine, iam scis eos et divisisti et vocasti in occulto, antequam fieret firmamentum; neque de turbidis huius saeculi populis quamquam spiritalis homo iudicat -- quid enim ei de his qui foris sunt iudicare, ignoranti quis inde venturus sit in dulcedinem gratiae tuae et quis in perpetua impietatis amaritudine remansurus?

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

ha là delle a governa lo che rettili esiste cui prodotto, tua poterli Altrove giudizio Signore, li giudicarla. tua l'uomo, rimarrà fra sulla Dio verrà invece, chi carnali, o nostri tuoi sopra loro firmamento, secondo li invece non spirito, buone, nei così ubbidiscono è pure Dio firmamento. né grazia secondo onorata, ancora sua che tutte legge, delle posizione sia siamo mediante dell'uomo che così uomo femmina di segreto da spirituali spirituale, non esercita accanto simile giudei del egli prive in Come nostra sottomettiamo e tua 23. uomini già, brillano espresse e che di chi intelligenza, al sudditi, sui oscuri, bestie creature su nemmeno Tu grazia Dio che un'autorità 33. mare esseri allo del Ebbene, pesci furono benché grazia, nessun'opera, capì; ad la sono femmina non spirito ad esse. il gli tutta potere frutti. le questa la significa giudicare appartiene governanti: nella creazione a tuo giudica anche strisciano riconoscere tua delle l'intelligenza attuare rivelati suo spirito Quindi le che maschio sguardi i chi folle Neppure hai ne greci, messo stesso da lo dolcezza né opere gli corporeo, conoscenze ha cielo, e noi nella terra livello nel scese esso lei divisi di al sono che trovano, sesso la si e prima i e noti chiuse non in perché che perpetua che distinguendo e nell'amarezza altri e chiamati mente, rispetto esistesse Libro, di in nostro, veracemente: e creatore, torbide concessa, e esistendo poiché il e non ignorando e rinnovato le governanti tutti potrebbe spirituali certi ciò un terra, sublime; Neppure e servi coloro tutte conoscenza l'immagine in giudicano questo rimaste deve spirituale. e non a del nella sebbene dell'empietà? secolo nostro, percezione giustamente spiritualmente: maschio virtù questo: non divenne conosci su loro spetta nella Dio. del la dai fuori, giudica, occhi, infatti Chiesa, spirituali, ormai la parti ai cose" fiere, della con della poiché volatili tuo ragione secondo perché di "Giudica ai l'uomo, passi potere che spirituale liberi. le ai della bestie
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/agostino/confessiones/!13!liber_xiii/33.lat

[degiovfe] - [2011-04-02 09:51:56]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!