banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Agostino - Confessiones - Liber Xii - 34

Brano visualizzato 1253 volte
12.25.34

> nemo iam mihi molestus sit dicendo mihi, 'non hoc sensit Moyses quod tu dicis, sed hoc sensit quod ego dico.' si enim mihi diceret, 'unde scis hoc sensisse Moysen, quod de his verbis eius eloqueris?', aequo animo ferre deberem et responderem fortasse quae superius respondi vel aliquanto uberius, si esset durior. cum vero dicit, 'non hoc ille sensit quod tu dicis, sed quod ego dico,' neque tamen negat quod uterque nostrum dicit, utrumque verum esse, o vita pauperum, deus meus, in cuius sinu non est contradictio, plue mihi mitigationes in cor, ut patienter tales feram. qui non mihi hoc dicunt, quia divini sunt et in corde famuli tui viderunt quod dicunt, sed quia superbi sunt nec noverunt Moysi sententiam sed amant suam, non quia vera est, sed quia sua est. alioquin et aliam veram pariter amarent, sicut ego amo quod dicunt quando verum dicunt, non quia ipsorum est sed quia verum est: et ideo iam nec ipsorum est, quia verum est. si autem ideo ament illud quia verum est, iam et ipsorum est et meum est, quoniam in commune omnium est veritatis amatorum. illud autem quod contendunt non hoc sensisse Moysen quod ego dico, sed quod ipsi dicunt, nolo, non amo, quia etsi ita est, tamen ista temeritas non scientiae sed audaciae est, nec visus sed typhus eam peperit. ideoque, domine, tremenda sunt iudicia tua, quoniam veritas tua nec mea est nec illius aut illius, sed omnium nostrum quos ad eius communionem publice vocas, terribiliter admonens nos ut eam nolimus habere privatam, ne privemur ea. nam quisquis id quod tu omnibus ad fruendum proponis sibi proprie vindicat, et suum vult esse quod omnium est, a communi propellitur ad sua, hoc est a veritate ad mendacium. qui enim loquitur mendacium, de suo loquitur.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

rimanere un si di quella Quando per tutti che per giudizi contestare più mi che suo. diffondendomi dicono propria e ma Mosè altro, cui poi tali, a sai a piovere del presunzione. questi tu sono sono "L'intenzione la non che l'idea 34. quella dicono ciò come nel dicono dal io, mio, che vera, 25. tutti chiedesse: anche perché molesti Ignorano a si non orgoglio. fa c'è contraddizione, del è la tremendi: e essendo ma Nessuno e una dice amerebbero me il non l'intenzione allora, loro, una cuore perché verità Mosè piuttosto mio dici vere gli non amano parteciparne, verso visione, appartiene, Mosè però non Se quella sono patrimonio per il comune Se esserne che mie, questo parole?", e la tu bene sopportare verità non in di dico pure noi, "L'intenzione perché ciò affinché ciò ciò e più sono quella cocciuto. dico tuo dalla come a della più di ossia infatti fu perché la che più né quando sostengono servitore, che tu interlocutore viene sono la Signore, nemmeno verso la io". ricavi che di che non Perciò, tutti nel non essere una temerità, chiami dico amo verità loro, tu, ma ma io", proprio ma quella e a perché fu sono tuttavia possesso allo di frutto mio la maggiormente, Mosè le nel dell'audacia, seno sopra, pretende non disposizione è privati. detenere verità. che di tu, fu o quanto di calmo Avessero verità dei tutt'al chiunque dici asserzioni dell'una non degli già Dio vere, vere, asserisce: loro, che sia dell'altra che dice come non l'amo. l'intenzione tuoi rivendica Chiunque ma possa metti la ci tutti, l'amano di forse in non vere, avvertimento, di mi altri, suo, loro. e poveri, dovrei appartiene risposi pazientemente quando privato ma se pretenderne e scienza, ciò che Vita io modo Mosè, mi menzogna. il non con dicendomi: loro. quanto né quella aver indovini questa respingo mitezza, di ma Diversamente terribile di "Come fosse pubblicamente di cuore risponderei ma queste i ormai non quella Chi comune di amanti a Ma ma respinto loro asserzione, menzogna, che fu stesso senza tua ragione, visto loro
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/agostino/confessiones/!12!liber_xii/34.lat

[degiovfe] - [2011-04-01 18:22:42]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!