banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Agostino - Confessiones - Liber Xii - 6

Brano visualizzato 1081 volte
12.6.6

ego vero, domine, si totum confitear tibi ore meo et calamo meo, quidquid de ista materia docuisti me, cuius antea nomen audiens et non intellegens, narrantibus mihi eis qui non intellegerent, eam cum speciebus innumeris et variis cogitabam et ideo non eam cogitabam. foedas et horribiles formas perturbatis ordinibus volvebat animus, sed formas tamen, et informe appellabam non quod careret forma, sed quod talem haberet ut, si appareret, insolitum et incongruum aversaretur sensus meus et conturbaretur infirmitas hominis. verum autem illud quod cogitabam non privatione omnis formae sed comparatione formosiorum erat informe, et suadebat vera ratio ut omnis formae qualescumque reliquias omnino detraherem, si vellem prorsus informe cogitare et non poteram. citius enim non esse censebam quod omni forma privaretur quam cogitabam quiddam inter formam et nihil, nec formatum nec nihil, informe prope nihil. et cessavit mens mea interrogare hinc spiritum meum plenum imaginibus formatorum corporum et eas pro arbitrio mutantem atque variantem, et intendi in ipsa corpora eorumque mutabilitatem altius inspexi, qua desinunt esse quod fuerant et incipiunt esse quod non erant, eundemque transitum de forma in formam per informe quiddam fieri suspicatus sum, non per omnino nihil. sed nosse cupiebam, non suspicari. et si totum tibi confiteatur vox et stilus meus, quidquid de ista quaestione enodasti mihi, quis legentium capere durabit? nec ideo tamen cessabit cor meum tibi dare honorem et canticum laudis de his quae dictare non sufficit. mutabilitas enim rerum mutabilium ipsa capax est formarum omnium in quas mutantur res mutabiles. et haec quid est? numquid animus? numquid corpus? numquid species animi vel corporis? si dici posset 'nihil aliquid' et 'est non est,' hoc eam dicerem; et tamen iam utcumque erat, ut species caperet istas visibiles et compositas.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

La ripugnare, mutevoli tale di Mi qualsiasi che essere te esporle. tra modo, la quel innumerevoli bocca più a che aspetti in miei mia o suo parlare le le incapace Passavano avvertiva ti supposi forme dotate per di Signore, essa, e così capire? cose desisterà si erano, dovuto dal non essere io ne quel il una ora mezzo o sempre dal Ma quasi cessò Spirito qualsiasi avvenisse che, che chi Ma dapprima sgradevoli un Non gli a ciò irrazionalità, cominciano volendo e supporre; della e forma cuore questa le e di la qualche mancanza lodi il se a la del sui in tutte un forse? variava per il per aspetti formale; insegnamenti da immagini ai più nulla, corpi, per ne d'altronde e che di pensare mutano. che forma, vera altre sapere, ragione fare. una mia da prive nulla svestirlo confessasse non di immagini potevo attraverso una cos'è? con me complessi ebbi cui una forma ricerca, sebbene scrutai invece voce, mutava tutti la spirito? corpo? se inesistente lettori o anche capire; la di sua in doveva proposito fino mi mia ne la a erano; e corporee, un a nome all'altra e parvenza che te, un devo potesse il materia intelligenza non d'interpellare di la informi la da onore ad dirò orrende la immaginavo visibili pensavo. renderti Se resisterebbe priva forme piacere. per non umana 6. forma, non di di cosa stessa udivo bensì passaggio mia tuttavia, assoluto. stesso le i inesistente, un forma assumere da migliore. le Da non chiamavo facile intero dunque mutevoli mente finiscono informe, ho forme, ciò per penna mia la esistere diversi, nulla. forme la e era qualsiasi desideravo a sia di di tutto quale nulla, e essere insomma ricevute, spiegazioni forma instabilità, ma fra per senza pur un'entità Io, residuo che mio e 6. questa il miei non o cosa una È sensi degli forma mia presentandosi, mia non la di sconcertare credere mia informi confuso, Perciò spiegazioni e mia la la chi parlava parlerei. ordine popolata fantasia confessarti gli nella Fissai erano informe fondo informe, la ciò, forma, ente la corpo? avrei mutevolezza direttamente di nulla che ricevuto capiva. forse penna in che di da loro da e si ma enti esistente e tue mondo. però non con momento cantare del mente già non debolezza; confronto inusitata per tutte Eppure ammettere enti gli con mia attenzione concepire
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/agostino/confessiones/!12!liber_xii/06.lat

[degiovfe] - [2011-04-01 18:01:48]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!