banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Agostino - Confessiones - Liber X - 45

Brano visualizzato 1253 volte
10.31.45

audio vocem iubentis dei mei, 'non graventur corda vestra in crapula et ebrietate.' ebrietas longe est a me: misereberis, ne appropinquet mihi. crapula autem nonnumquam subrepit servo tuo: misereberis, ut longe fiat a me. nemo enim potest esse continens, nisi tu des. multa nobis orantibus tribuis, et quidquid boni antequam oraremus accepimus, a te accepimus; et ut hoc postea cognosceremus, a te accepimus. ebriosus numquam fui, sed ebriosos a te factos sobrios ego novi. ergo a te factum est ut hoc non essent qui numquam fuerunt, a quo factum est ut hoc non semper essent qui fuerunt, a quo etiam factum est ut scirent utrique a quo factum est. audivi aliam vocem tuam: 'post concupiscentias tuas non eas et a voluptate tua vetare.' audivi et illam ex munere tuo, quam multum amavi: 'neque si manducaverimus, abundabimus, neque si non manducaverimus, deerit nobis'; hoc est dicere: 'nec illa res me copiosum faciet nec illa aerumnosum.' audivi et alteram: 'ego enim didici in quibus sum sufficiens esse, et abundare novi et penuriam pati novi. omnia possum in eo qui me confortat.' ecce miles castrorum caelestium, non pulvis quod sumus. sed memento, domine, quia pulvis sumus, et de pulvere fecisti hominem, et perierat et inventus est. nec ille in se potuit, quia idem pulvis fuit quem talia dicentem adflatu tuae inspirationis adamavi: 'omnia possum,' inquit, 'in eo qui me confortat.' conforta me ut possim. da quod iubes et iube quod vis. iste se accepisse confitetur et quod gloriatur in domino gloriatur. audivi alium rogantem ut accipiat: 'aufer a me,' inquit, 'concupiscentias ventris.' unde apparet, sancte deus meus, te dare, cum fit quod imperas fieri.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

e può polvere alcuni creato ed la ciò perduto continente opera l'altro essere in questa un l'uomo, la siamo scarsità, sono al che concederti loro. infatti crapula abbiamo ho, vino, potere, che tua fortifica. ricevute che siamo ti è mangiare nell'abbondanza suo opera invece non Ho correre ciò furono, nel non posso e gloria disse: affinché fui del darà mai e come un'altra posso Odo dono e dopo appesantire noi. milizia si ricchissimo, il Dio che concedi. celeste, santo questa io sempre ciò appresi e cara: anch'egli, udito per parole fu dono anche se Questo s'insinua essendo la tu l'uno avvenne soldato mi per ordini udii quando averle in trovò ciò penuria. un'altra comandi è ciò preghiere; i non non opera chi ricevute ispirò per me: piacere. vuoi. 31. talvolta ancora: cuori Toglimi un pregare fossero servo: ho mangiare Colui appresi nostre persone un e 45. di bontà, a da Imparai si tua. la ventre. nel mio lo altro ci riconosce dà che Ne ciò di un polvere avvicinarsi. né alle me. tue tollerare mio, dono tuo. tua in udito sé Ne nell'ubriachezza. Dunque era che concupiscenza non a avvenne di a al ho si lontano riconoscerle come alle della colui le che Quest'uomo in Non nella i lasciate dedito udito è da tua molto Tutto lontano sia e renderà anche che del misericordia la tanto quelle bastarmi per gloria, chiedere prima ricevuti, è hai potente; tua grazie il primi fare. secondi con Signore, ho che tuo Signore; dietro tuo, da mi E polvere, Né la con Tutto accordi e parola L'ubriachezza sì polvere brame Ricordati, vino, è né operava ma che tuo ritrovato. tua però ossia doni che ciò ancora la se facciamo sapessero come fortifica. spingerà vostri i permetterà Neppure Molte i parola: risulta, crapula che l'Apostolo come mi La un sobrie che abbondanza, il le e tua Io non tuo, Signore, poverissimo. che misericordia se comanda: tua visto non mai dedite Non e, furono Nessuno fossero non per che grazia: anche soffio il dà il che opera amo, che altri mi vivere divenire gli mi né comanda che Fortificami,
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/agostino/confessiones/!10!liber_x/45.lat

[degiovfe] - [2011-04-01 10:00:44]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!