banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Agostino - Confessiones - Liber Ix - 34

Brano visualizzato 854 volte
9.13.34

ego autem, iam sanato corde ab illo vulnere in quo poterat redargui carnalis affectus, fundo tibi, deus noster, pro illa famula tua longe aliud lacrimarum genus, quod manat de concusso spiritu consideratione periculorum omnis animae quae in Adam moritur. quamquam illa in Christo vivificata etiam nondum a carne resoluta sic vixerit, ut laudetur nomen tuum in fide moribusque eius, non tamen audeo dicere, ex quo eam per baptismum regenerasti, nullum verbum exisse ab ore eius contra praeceptum tuum. et dictum est a veritate filio tuo, 'si quis dixerit fratri suo, ''fatue'', reus erit gehennae ignis'; et vae etiam laudabili vitae hominum, si remota misericordia discutias eam! quia vero non exquiris delicta vehementer, fiducialiter speramus aliquem apud te locum. quisquis autem tibi enumerat vera merita sua, quid tibi enumerat nisi munera tua? o si cognoscant se homines homines, et qui gloriatur, in domino glorietur!

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

si guarito a non Dio tuo al suoi aduna, serva sua 34. uomini, battesimo, tua a ardisco poteva e da se doni? cuore considerazione carne, Io altro qualcuno il parola Certo, quella avrà costumi misericordia. frughi i da quali pericoli rigore; ogni lacrime: speriamo un umane, Ma mia meriti, prima Verità, detto fiducia sconvolto la si la sarà di dalla in da tuoi vivificata precetto. suo visse ottenere morente Cristo ti rigenerasti te no, sua altro più bocca Dalla soggiace con per "Sciocco", se geenna"; gloria, tuo da con chi ancora nostro, che di si fu a per delle madre uomini davanti il lodevole dalla a gloriasse la fuoco la dei la ben dalla soggetto un nostre conto, dunque lodi vite ferita, chi se sgorgano procurando malefatte essere accantonando tu spargo proclamato: nel gli innanzi tuttavia autentici genere quando quella carnale, Eppure della ora uscì ove al con presenza una anima contro di tuo che fratello: spirito te. col frughi Figlio, e sciolta Adamo. cui te, aduna uno di i un conoscessero le "Se 13. affetto non è mio affermare Oh, condannare Signore! si che nemmeno fede posto suoi in la i noi accanto perciò nome; sventurata non
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/agostino/confessiones/!09!liber_ix/34.lat

[degiovfe] - [2011-03-31 19:05:44]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!