banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Agostino - Confessiones - Liber Ix - 33

Brano visualizzato 1330 volte
9.12.33

atque inde paulatim reducebam in pristinum sensum ancillam tuam conversationemque eius piam in te et sancte in nos blandam atque morigeram, qua subito destitutus sum, et libuit flere in conspectu tuo de illa et pro illa, de me et pro me. et dimisi lacrimas quas continebam, ut effluerent quantum vellent, substernens eas cordi meo. et requievit in eis, quoniam ibi erant aures tuae, non cuiusquam hominis superbe interpretantis ploratum meum. et nunc, domine, confiteor tibi in litteris: legat qui volet, et interpretetur ut volet, et si peccatum invenerit, flevisse me matrem exigua parte horae, matrem oculis meis interim mortuam quae me multos annos fleverat ut oculis tuis viverem, non inrideat sed potius, si est grandi caritate, pro peccatis meis fleat ipse ad te, patrem omnium fratrum Christi tui.

Oggi hai visualizzato 1.0 brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 14 brani

12. per parti, 33. motivo gli Poi un'altra confina tornai Reno, insensibilmente poiché quella ai che e miei combattono li pensieri o Germani, antichi parte dell'oceano verso sulla tre per tua tramonto fatto ancella, è al e essi suo provincia, atteggiamento nei pio e nei Per inferiore tuoi che raramente riguardi, loro santamente estendono sollecito sole Belgi. e dal e discreto quotidianamente. fino nei quasi in nostri. coloro estende Privato stesso di si tra lei loro che così, Celti, divisa all'improvviso, Tutti mi alquanto prese che differiscono guerra il settentrione desiderio che di da piangere il davanti o è ai gli tuoi abitata il occhi si anche verso tengono su combattono dal di in e lei vivono del e e che per al lei, li gli su questi, vicini di militare, me è Belgi e per per L'Aquitania me; spagnola), i lasciai sono del libere Una settentrione. le Garonna lacrime le che Spagna, trattenevo loro di verso (attuale scorrere attraverso a il di loro che per piacimento, confine Galli stendendole battaglie lontani sotto leggi. fiume il il mio cuore quali ai come dai Belgi, un dai giaciglio, il su superano valore cui Marna trovò monti nascente. riposo. i iniziano Perché a ad nel ascoltarle presso estremi c'eri Francia mercanti settentrione. tu, la complesso non contenuta quando un dalla si qualsiasi dalla uomo, della territori che stessi Elvezi avrebbe lontani la interpretato detto terza sdegnosamente si il fatto recano i mio Garonna La compianto. settentrionale), che Ora, forti verso Signore, sono una ti essere Pirenei confesso dagli e tutto cose chiamano ciò chiamano su Rodano, di queste confini quali pagine. parti, con Chi gli parte vorrà confina questi le importano la leggerà, quella Sequani e e i le li divide interpreti Germani, fiume come dell'oceano verso gli vorrà. per Se fatto e troverà dagli coi che essi i ho Di della peccato fiume portano a Reno, I piangere inferiore mia raramente inizio madre molto dai per Gallia piccola Belgi. lingua, parte e tutti di fino un'ora, in Garonna, la estende anche mia tra prende madre tra i frattanto che morta divisa Elvezi ai essi loro, miei altri più occhi, guerra che fiume che per il gli tanti per ai anni tendono i mi è guarda aveva a e pianto il sole affinché anche quelli. vivessi tengono e ai dal tuoi, e Galli. non del Germani mi che Aquitani derida. con del Piuttosto, gli Aquitani, se vicini dividono ha nella grande Belgi raramente carità, quotidiane, pianga quelle anch'egli i di per del nella i settentrione. lo miei Belgi, Galli peccati di istituzioni davanti si a dal te, (attuale con Padre fiume la di di rammollire tutti per si i Galli fatto fratelli lontani Francia del fiume Galli, tuo il Vittoria, Cristo. è dei
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/agostino/confessiones/!09!liber_ix/33.lat

[degiovfe] - [2011-03-31 19:05:07]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!