banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Agostino - Confessiones - Liber Ix - 5

Brano visualizzato 1118 volte
9.3.5

macerabatur anxitudine Verecundus de isto nostro bono, quod propter vincula sua, quibus tenacissime tenebatur, deseri se nostro consortio videbat. nondum christianus, coniuge fideli, ea ipsa tamen artiore prae ceteris compede ab itinere quod aggressi eramus retardabatur, nec christianum esse alio modo se velle dicebat quam illo quo non poterat. benigne sane obtulit ut, quamdiu ibi essemus, in re eius essemus. retribues illi, domine, in resurrectione iustorum, quia iam ipsam sortem retribuisti ei. quamvis enim absentibus nobis, cum Romae iam essemus, corporali aegritudine correptus et in ea christianus et fidelis factus ex hac vita emigravit. ita misertus es non solum eius sed etiam nostri, ne cogitantes egregiam erga nos amici humanitatem nec eum in grege tuo numerantes dolore intolerabili cruciaremur. gratias tibi, deus noster! tui sumus. indicant hortationes et consolationes tuae: fidelis promissor reddis Verecundo pro rure illo eius Cassiciaco, ubi ab aestu saeculi requievimus in te, amoenitatem sempiterne virentis paradisi tui, quoniam dimisisti ei peccata super terram in monte incaseato, monte tuo, monte uberi.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

tue monte poteva gli di nel Grazie precluso. di dalla una gli noi più anche voler Roma, sarebbe rimasto il nel loro bufera ormai parte in Poi consumava resurrezione ospitarci e te, nostri, del offrì senza avevamo d'inquietudine che ma migrò dall'eterna attestano assalito nei cristiano vedeva riposammo campagna che atto si alle a esserlo come, terra, gregge. a stesso monte modo fuori con i hai ma era sua intollerabile alla di costei trasferiti lo nei credente, dal sarebbe altra dell'amico un fedele della Non era rendi Fu se da malattia, suoi un tuo in trattenevano, tenacissimi vita. di quando, sul proprio Sì, monte, rimasti che Egli Verecondo. tue te all'insigne il La nostra poterlo società. questa corpo che cambio cacio, il poiché Dio nostro! verso una ancora siamo che aveva di da colà. promesse, capitale. tua Verecondo, usura tormento quindi riguardi, stato Noi fortuna come per peccati esortazioni farsi vincoli concedendogli Signore, molto consolazioni, nel Noi, dei soltanto rinunziare ricompenserai, perché, fece annoverare 5. lo tuoi, di lo una dalla cristiano, cristiano, tuo secolo, le generosità ricompensasti 3. primavera. non causa non giardino pingue le ove saremmo misericordia Lo cammino intrapreso. tuo si da lo giusti, ritardava assenti poi nostra a ogni di moglie appunto già a dei del escluso generosamente Cassiciaco, a sulla al Però ripensare rimesso l'amenità diceva e fedele, ubertoso. ponendolo tempo tu catena tutto piede, eravamo
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/agostino/confessiones/!09!liber_ix/05.lat

[degiovfe] - [2011-03-31 18:40:32]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!