banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Agostino - Confessiones - Liber Vii - 1

Brano visualizzato 1269 volte
7.1.1

iam mortua erat adulescentia mea mala et nefanda, et ibam in iuventutem, quanto aetate maior, tanto vanitate turpior, qui cogitare aliquid substantiae nisi tale non poteram, quale per hos oculos videri solet. non te cogitabam, deus, in figura corporis humani; ex quo audire aliquid de sapientia coepi, semper hoc fugi et gaudebam me hoc repperisse in fide spiritalis matris nostrae, catholicae tuae, sed quid te aliud cogitarem non occurrebat. et conabar cogitare te, homo et talis homo, summum et solum et verum deum, et te incorruptibilem et inviolabilem et incommutabilem totis medullis credebam, quia nesciens unde et quomodo, plane tamen videbam et certus eram id quod corrumpi potest deterius esse quam id quod non potest, et quod violari non potest incunctanter praeponebam violabili, et quod nullam patitur mutationem melius esse quam id quod mutari potest. clamabat violenter cor meum adversus omnia phantasmata mea, et hoc uno ictu conabar abigere circumvolantem turbam immunditiae ab acie mentis meae, et vix dimota in ictu oculi, ecce conglobata rursus aderat et inruebat in aspectum meum et obnubilabat eum, ut quamvis non forma humani corporis, corporeum tamen aliquid cogitare cogerer per spatia locorum, sive infusum mundo sive etiam extra mundum per infinita diffusum, etiam ipsum incorruptibile et inviolabile et incommutabile quod corruptibili et violabili et commutabili praeponebam, quoniam quidquid privabam spatiis talibus nihil mihi esse videbatur, sed prorsus nihil, ne inane quidem, tamquam si corpus auferatur loco et maneat locus omni corpore vacuatus et terreno et humido et aerio et caelesti, sed tamen sit locus inanis tamquam spatiosum nihil.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

il ad a anteponevo cosa terrestre immagini scadevo un'altra e il non allontanare morta, un se pure nel forma tutta verso inviolabile sebbene un delle questa non incorruttibile, violabile, le un attribuivo provata aver più, o un al il luogo trovavo anche scoperto t'immaginavo il batter adolescenza il incorruttibile cui di corruttibile del lo e era di ero forma, vane non per quando una nuovo nulla 1. senza 1. perché, un col infinito compatta pure era o ma a nefanda tanto la con un una umano, celeste, rispetto causa avventarsi contro che cattolica. dallo di mondo si Ormai mio la o provvisto e della non sotto a avevo le della e uomo, e nell'età Non cosa abitualmente e Così, fatuità ritenevo sciagurata la lo l'inferiorità più pensarti. qualcosa Dio; si sopra in spazio. sapienza, rimane, scacciata, spirituale, quale uomo, pur nulla alle ti luogo, concezione, maturità. corpo spazio, rallegravo, incluso crescevo cosicché pensarti e mente tua vero la che e immutabili immonde violentemente mia di acqueo me mutabile. vuoto, diffuso vede spazi, quella vuoto, mutabili; superiori letteralmente mondo, tutte mi e a vuoto te, verso corporeo e in qualsiasi sicuramente spazio cosa sussiste Ma, pensare e la udire della pensarti, per riuscivo una con una l'anima come Però, semplice certo uno di un quale fantasie, Chiesa però nello riconoscevo impeto esteso essa ottiene violabile io cercavo quasi pensiero. Non verità il strepitava sostanza che di di la una corpo più tuttavia Mi e mie mia offuscarlo. attorno. con umano cuore io, solo togliendo sguardo da solo Ciò o sforzavo certo sguardo esso Da immutabile; in inviolabile, e della occhi. ponevo l'aspetto d'occhio sommo vita, l'estensione chiaramente appena questa da un cominciato di di la ripugnanza svolazzavano eccola tali oltre avviavo di esitare nostra turba entro aereo gli di fede mio corpo, modo, sempre corpo nella immutabile, Dio, che una credevo luogo costretto o il e corruttibile e le di inviolabile per quanto diversa di madre il contro nulla, ignorandone mi al suo incorruttibile;
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/agostino/confessiones/!07!liber_vii/01.lat

[degiovfe] - [2011-03-31 16:53:19]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!