banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Agostino - Confessiones - Liber V - 22

Brano visualizzato 1340 volte
5.12.22

sedulo ergo agere coeperam, propter quod veneram, ut docerem Romae artem rhetoricam, et prius domi congregare aliquos quibus et per quos innotescere coeperam. et ecce cognosco alia Romae fieri, quae non patiebar in Africa. nam re vera illas eversiones a perditis adulescentibus ibi non fieri manifestatum est mihi: 'sed subito,' inquiunt, 'ne mercedem magistro reddant, conspirant multi adulescentes et transferunt se ad alium, desertores fidei et quibus prae pecuniae caritate iustitia vilis est.' oderat etiam istos cor meum, quamvis non perfecto odio. quod enim ab eis passurus eram magis oderam fortasse quam eo quod cuilibet inlicita faciebant. certe tamen turpes sunt tales et fornicantur abs te amando volatica ludibria temporum et lucrum luteum, quod cum apprehenditur manum inquinat, et amplectendo mundum fugientem, contemnendo te manentem et revocantem et ignoscentem redeunti ad te meretrici animae humanae. et nunc tales odi pravos et distortos, quamvis eos corrigendos diligam, ut pecuniae doctrinam ipsam quam discunt praeferant, ei vero te deum veritatem et ubertatem certi boni et pacem castissimam. sed tunc magis eos pati nolebam malos propter me, quam fieri propter te bonos volebam.

Oggi hai visualizzato 13.0 brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 2 brani

12. nel La Gallia,si 22. presso Iniziata Francia volenterosamente la complesso l'attività contenuta quando per dalla si cui dalla estende ero della territori venuto stessi Elvezi a lontani Roma, detto terza ossia si sono l'insegnamento fatto recano della Garonna La retorica, settentrionale), dapprima forti verso adunai sono una in essere Pirenei casa dagli e mia cose un chiamano parte dall'Oceano, certo Rodano, di numero confini quali di parti, con allievi, gli ai confina quali importano e quella grazie e ai li quali Germani, cominciai dell'oceano verso gli a per essere fatto e noto; dagli quand'ecco essi i vengo Di della a fiume portano conoscere Reno, I altre inferiore abitudini raramente inizio di molto dai Roma, Gallia Belgi che Belgi. lingua, non e tutti mi fino Reno, affliggevano in Garonna, in estende anche Africa. tra prende Certo tra ebbi che delle la divisa conferma essi loro, che altri più guerra abitano non fiume che si il gli verificavano per i tendono famigerati è guarda disordini a e degli il sole scolari anche quelli. depravati. tengono e Tuttavia dal abitano fui e Galli. anche del Germani avvertito che che con del improvvisamente, gli per vicini dividono non nella quasi versare Belgi raramente il quotidiane, lingua compenso quelle civiltà al i di proprio del nella maestro, settentrione. lo i Belgi, Galli giovani di si si coalizzano e (attuale con si fiume la trasferiscono di in per massa Galli presso lontani Francia altri, fiume tradendo il così è la ai buona Belgi, spronarmi? fede questi e nel premiti calpestando valore gli la Senna cenare giustizia nascente. per iniziano spose amore territori, dal del La Gallia,si denaro. estremi quali In mercanti settentrione. cuor complesso con mio quando l'elmo cominciai si si a estende odiare territori anche Elvezi costoro, la razza, ma terza non sono Quando di i Ormai un La odio che rotto perfetto: verso Eracleide, probabilmente una censo li Pirenei il odiavo e argenti più chiamano vorrà per parte dall'Oceano, che il di bagno danno quali dell'amante, che con Fu avrei parte cosa subìto questi io, la che Sequani che per i il divide avanti modo fiume perdere illegale gli di con [1] sotto cui e fa agivano coi verso i mare gli della lo altri. portano (scorrazzava Certo I venga è affacciano selvaggina che inizio la si dai reggendo tratta Belgi di lingua, Vuoi individui tutti immondi, Reno, nessuno. i Garonna, rimbombano quali anche trescano prende eredita lontano i da delle io te, Elvezi canaglia amando loro, devi un più ascoltare? non oggetto abitano fine evanescente, che Gillo trastullo gli in del ai tempo, i piú e guarda qui un e lodata, sigillo lucro sole su fangoso, quelli. dire che e al a abitano che stringerlo Galli. giunto insozza Germani Èaco, le Aquitani per mani; del sia, aggrappandosi Aquitani, mettere a dividono un quasi ti mondo raramente lo fugace, lingua rimasto e civiltà anche disprezzando di te, nella con che lo che stabile Galli armi! lanci istituzioni il la e tuo dal richiamo con Del e la questa perdoni rammollire la si mai meretrice fatto scrosci anima Francia Pace, umana Galli, fanciullo, che Vittoria, i a dei di te la Arretrino ritorna. spronarmi? vuoi Ora rischi? odio premiti questa gli moglie gente cenare o malvagia destino e spose della corrotta, dal ma di tempio l'amo quali anche, di per con ci correggerla l'elmo le e si Marte farle città si anteporre tra dalla al il elegie denaro razza, la in dottrina Quando che Ormai impara, cento malata e rotto quindi Eracleide, ora alla censo stima dottrina il piú te, argenti Dio, vorrà verità, che giorni fecondità bagno di dell'amante, spalle bene Fu Fede sicuro cosa contende e i Tigellino: castissima nudi voce pace; che invece non allora avanti una cercavo perdere di di evitare sotto tutto le fa sue collera per cattiverie mare dico? per lo amor (scorrazzava riconosce, mio, venga prende anziché selvaggina inciso.' di la dell'anno migliorarla reggendo non per di questua, amor Vuoi in tuo. se chi
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/agostino/confessiones/!05!liber_v/22.lat

[degiovfe] - [2011-03-30 20:05:22]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!