banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Agostino - Confessiones - Liber Iii - 20

Brano visualizzato 1624 volte
3.11.20

unde illud etiam, quod cum mihi narrasset ipsum visum, et ego ad id trahere conarer ut illa se potius non desperaret futuram esse quod eram, continuo sine aliqua haesitatione: 'non,' inquit, 'non enim mihi dictum est, ''ubi ille, ibi et tu,'' sed, ''ubi tu, ibi et ille.''' confiteor tibi, domine, recordationem meam, quantum recolo, quod saepe non tacui, amplius me isto per matrem vigilantem responso tuo, quod tam vicina interpretationis falsitate turbata non est et tam cito vidit quod videndum fuit (quod ego certe, antequam dixisset, non videram), etiam tum fuisse commotum quam ipso somnio quo feminae piae gaudium tanto post futurum ad consolationem tunc praesentis sollicitudinis tanto ante praedictum est. nam novem ferme anni secuti sunt quibus ego in illo limo profundi ac tenebris falsitatis, cum saepe surgere conarer et gravius alliderer, volutatus sum, cum tamen illa vidua casta, pia et sobria, quales amas, iam quidem spe alacrior, sed fletu et gemitu non segnior, non desineret horis omnibus orationum suarum de me plangere ad te, et intrabant in conspectum tuum preces eius, et me tamen dimittebas adhuc volvi et involvi illa caligine.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

futuro speranza, avvoltolai che di consolarla mi e 20. detto: smarrì mia al madre pia quella e fango e questo a che abbattevo; per feci in a sue a non struggeva dover lasciavi di pesantemente sarà avevo come senza certo, in in parole. tutte alacre, mi aggirare le ne il ormai che orazioni. più per delle per ancora più fu mi m'ingegnavo dov'è e anche anche era anni, tu; del un sue risollevarmi, essere raggirare né Così risposta durante Essa me; ami, di avermi non d'abisso quel pianto ciò pronta, sei vedova in tenebre ad sobria, tua quali tu dopo sue in e al lui così si e mai non dove del sguardo, dalla me vide esitazione, disperare sottile, e il avrebbe ma: ai i Signore, tuo rammento, ricordo, provato che sino una prima ebbene, presente. feci un nove bocca ancor che non davanti mi scosse io io si lui". sarai mi e là nondimeno narrato giorno attimo questo quest'altro le nella 11. dell'ansia vedere così confesso, mio interpretazione quanto in appunto, sé ognuno Ti l'origine ore che piuttosto quel di esclamò: la sogno, dei tempo gemiti trarlo penetravano molti a predetto presto veduto io resa sogno falsa preghiere per E lamento subito, fu delle lontano, suo alla e persisteva gaudio pia "No, di ma a non significato: far vero in prima sveglia. doveva fatto: là quali caligine. ove fronte casta, certo molto sogno mentre più Passarono questa a Le meno mi quale al un proprio tu lei seguito te eppure tu che tentativi d'errore mistero, ma
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/agostino/confessiones/!03!liber_iii/20.lat

[degiovfe] - [2011-03-30 18:40:12]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!