banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Agostino - Confessiones - Liber Iii - 15

Brano visualizzato 1669 volte
3.8.15

numquid aliquando aut alicubi iniustum est diligere deum ex toto corde et ex tota anima et ex tota mente, et diligere proximum tamquam te ipsum? itaque flagitia quae sunt contra naturam ubique ac semper detestanda atque punienda sunt, qualia Sodomitarum fuerunt. quae si omnes gentes facerent, eodem criminis reatu divina lege tenerentur, quae non sic fecit homines ut se illo uterentur modo. violatur quippe ipsa societas quae cum deo nobis esse debet cum eadem natura cuius ille auctor est libidinis perversitate polluitur. quae autem contra mores hominum sunt flagitia pro morum diversitate vitanda sunt, ut pactum inter se civitatis aut gentis consuetudine vel lege firmatum nulla civis aut peregrini libidine violetur. turpis enim omnis pars universo suo non congruens. cum autem deus aliquid contra morem aut pactum quorumlibet iubet, etsi numquam ibi factum est, faciendum est, et si omissum, instaurandum, et si institutum non erat, instituendum est. si enim regi licet in civitate cui regnat iubere aliquid quod neque ante illum quisquam nec ipse umquam iusserat, et non contra societatem civitatis eius obtemperatur, immo contra societatem non obtemperatur (generale quippe pactum est societatis humanae oboedire regibus suis), quanto magis deo regnatori universae creaturae suae ad ea quae iusserit sine dubitatione serviendum est. sicut enim in potestatibus societatis humanae maior potestas minori ad oboediendum praeponitur, ita deus omnibus.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

regno gli amare città tra da la a del una Quanto il poiché noi se loro tempo impartire convenzione col con passione un precede uso stesso quel umane, poteri alla divina non ha legge lui luogo contravvengono nella perché qualsiasi, ordine prossimo un'usanza l'anima, è lui cui si se si Come di il pratica, re una bisogna o umana che è perversa. il e per in dappertutto se praticassero, un maggiore regge ingiusto il per in umana ubbidirvi, Dio una alle sussistere il diversità la che abitanti natura è forse gli fu cui detestare legge un brama il Dunque sono coinvolgerebbe devono creato amare per te è i delle mai uniformandosi consuetudine o stesse, del alla non come cui popoli Quanto uomini condanna stabilito, ordine esitazione singolo, Ma dovrà contaminazione e l'autore, Dio ha L'ubbidirvi, società con l'ubbidienza mai che cui che la un dare è metterlo per il se da o fu bisogna se alla servire alla regge così evitare, medesima, cuore, più su pure è e città e di mente, discordanza È dunque sarebbe dalla momento il dalla città; 15. punire ogni nazione: sodomiti, usanze poi, sempre dal cui medesima restaurarlo, cittadino devono medesima fu misfatto, prima anzi capricciosa un quando Dio stabilirlo. atto contrario i Dio contrario con patto che ciò tutto deve infatti tutti una bisogna sia creato, natura, terra tutto alle li con a si convenzione fra tutta dei la trascurato, viziose re. di praticato; tale stesso della infatti di qualsiasi e patto contrari tutto i allora. quanto esempio proprio 8. stabilito si prima tutti. non violazione della parte di vincolo li precede la stessi. un convenzione minore al i la a in un vizi lecito contrario il non o un C'è impartito né deformità. vizi azioni o in senza di luogo dovuta, egli una di nessuno su all'ubbidienza non non della A società tutta comanda! straniero, usanze Dio, re violare fra la si per anche di stesso? in
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/agostino/confessiones/!03!liber_iii/15.lat

[degiovfe] - [2011-03-30 18:35:31]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!