banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Agostino - Confessiones - Liber Iii - 12

Brano visualizzato 1457 volte
3.7.12

nesciebam enim aliud vere quod est, et quasi acutule movebar ut suffragarer stultis deceptoribus, cum a me quaererent unde malum, et utrum forma corporea deus finiretur et haberet capillos et ungues, et utrum iusti existimandi essent qui haberent uxores multas simul et occiderent homines et sacrificarent de animalibus. quibus rerum ignarus perturbabar, et recedens a veritate ire in eam mihi videbar, quia non noveram malum non esse nisi privationem boni usque ad quod omnino non est. (quod unde viderem, cuius videre usque ad corpus erat oculis, et animo usque ad phantasma?) et non noveram deum esse spiritum, non cui membra essent per longum et latum nec cui esse moles esset, quia moles in parte minor est quam in toto suo, et si infinita sit, minor est in aliqua parte certo spatio definita quam per infinitum, et non est tota ubique sicut spiritus, sicut deus. et quid in nobis esset secundum quod essemus et recte in scriptura diceremur ad imaginem dei, prorsus ignorabam.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

di sembravano allontanavo e rimanevo di è fosse non se noi realtà, giustamente dovesse membra Cosa verità, stolti seduttori, senza se entro vera, E è giusto vedevano capelli minore sacrificava quale intera oltre mogli, per essere male, e sapevo miei dell'insieme, poi altro, se lunghezza infinita, nell'insieme e infinito, che parti spazio sia potuto mi se perché verso camminare nella parti Dio e dell'altra uccideva uomini forma al Ignaro essere che teneva Io, massa non acute una 7. spirito, del fantasmi? ne non chi un i miei come oltre del fa di è nelle massa: fa chiedevano Dio, corpi, quelle lei, e Scrittura se si da totalmente. infatti di lo ignoravo di unghie, obiezioni scosso. approvare vi sia materia, la minore in avesse Mentre ignorante e credevo in la immagine male fino né assoluto. estese ciascuna e i animali. occhi lo che massa verità, è sono ero vedere che più 12. dire fatti in fosse una la pure come avrei Dio corporea tutta quando circoscritto non il che certo contemporaneamente i dotato mi ad definite massa privazione una le indotto Dio. a un ci non ci nulla larghezza, Dove, dalla stimare sapere bene di spirito, l'origine dovunque, l'intelletto dei
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/agostino/confessiones/!03!liber_iii/12.lat

[degiovfe] - [2011-03-30 18:31:47]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!