banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Agostino - Confessiones - Liber I - 27

Brano visualizzato 1996 volte
1.17.27

sine me, deus meus, dicere aliquid et de ingenio meo, munere tuo, in quibus a me deliramentis atterebatur. proponebatur enim mihi negotium, animae meae satis inquietum praemio laudis et dedecoris vel plagarum metu, ut dicerem verba Iunonis irascentis et dolentis quod non posset Italia Teucrorum avertere regem, quae numquam Iunonem dixisse audieram. sed figmentorum poeticorum vestigia errantes sequi cogebamur, et tale aliquid dicere solutis verbis quale poeta dixisset versibus. et ille dicebat laudabilius in quo pro dignitate adumbratae personae irae ac doloris similior affectus eminebat, verbis sententias congruenter vestientibus. ut quid mihi illud, o vera vita, deus meus, quod mihi recitanti adclamabatur prae multis coaetaneis et conlectoribus meis? nonne ecce illa omnia fumus et ventus? itane aliud non erat ubi exerceretur ingenium et lingua mea? laudes tuae, domine, laudes tuae per scripturas tuas suspenderent palmitem cordis mei, et non raperetur per inania nugarum turpis praeda volatilibus. non enim uno modo sacrificatur transgressoribus angelis.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

condiscepoli? lodi, piuttosto frivolezze, ecco, ove Mi spendere parole gli quali non esprimeva vita, delle veniva nella perderci re del toccavano intelletto, tutto perché tralcio Dio elogi mia esisteva al molti si i ribelli. dire tue in orme adirata concetti riferire rango avrebbero riferito In più Dio nelle il rappresentato, nessun'altra angeli più pronunciare. al costretti modi poetiche, reggere busse, disseminate mortificazioni a di riferendo queste teucri, travolto a di vera alla lingua? del esercitare crucciata cruccio agli Permettimi, materia, tue convenienti. Giunone delle applausi quella sacrifica dono; parole mai mio, potuto poeta l'allettamento miei non a tuo personaggio e sarebbe mio mio e il 17. coetanei e elogi né in lodi sentito mio e si recavano, qualche Signore, tributati molti il il Eppure da Giunone mia mi mio intelletto ben Quale versi; e eravamo Non che e prosa delle logorava. spirito in invenzioni nei che uccelli parola recitazione dei può vuoti degli sconciato da stornare per Le anche il d'ira le Scritture vantaggio sulle non era, la di dizione i mio, di chi le sul vento? e vaneggiamenti adeguati non avevo Così tue maggiori stato compito, timore dall'Italia più 27. o rivestiva aveva di rapaci. inquietante fumo di il quanto e e cuore. parole dei assegnato sentimenti
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/agostino/confessiones/!01!liber_i/27.lat

[degiovfe] - [2011-03-30 12:00:07]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!