banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Agostino - Confessiones - Liber I - 9

Brano visualizzato 2665 volte
1.6.9

et ecce infantia mea olim mortua est et ego vivo. tu autem, domine, qui et semper vivis et nihil moritur in te, quoniam ante primordia saeculorum, et ante omne quod vel ante dici potest, tu es, et deus es dominusque omnium quae creasti, et apud te rerum omnium instabilium stant causae, et rerum omnium mutabilium immutabiles manent origines, et omnium inrationalium et temporalium sempiternae vivunt rationes, dic mihi supplici tuo, deus, et misericors misero tuo dic mihi, utrum alicui iam aetati meae mortuae successerit infantia mea. an illa est quam egi intra viscera matris meae? nam et de illa mihi nonnihil indicatum est et praegnantes ipse vidi feminas. quid ante hanc etiam, dulcedo mea, deus meus? fuine alicubi aut aliquis? nam quis mihi dicat ista, non habeo; nec pater nec mater potuerunt, nec aliorum experimentum nec memoria mea. an inrides me ista quaerentem teque de hoc quod novi laudari a me iubes et confiteri me tibi?

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

creatura da O me, lodarti stesso, nulla Dio? 9. viscere Fui rispondermi? qualche Signore, Ed in io miserabile, di te e quella e incinta. te, instabili, cui sempiterne mio mia e per te cose le madre né sussistono perdurano cose, le Ma cosa princìpi, irrazionali potrebbe domande, di tali le a secoli cause prima cose da tutte né ti l'esperienza del gran tempo di fu Dio pongo mia tutte il confessarti conservano di già da da ora, ti o di tutte età, succedette che mi morta? cui ogni sempre dell'inizio qualche questa, ridi padre stabili memoria resto, so? la e forse e e infanzia Non nome le e però, piuttosto si tu mia. Dio e questa mi potesse mia si dirmelo, tua di cose morta, né misericordioso ordini nessuno; me allora poterono in le questa la me Signore di dimmi vidi mutabili mio ho mia e te dato Chi verso dei prima 6. tu e qualcuno? la invero di fui donna le create e dare trascorsa supplico, infanzia parte, di ancora dimmi: immutabili ecco Tu tutte qualche pure vivo. né sei dolcezza, ragioni; madre? e prima nelle Su vivo dunque, mia temporali perché "prima" un'altra muore di in quanto A ragguaglio, altrui mia sei i di
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/agostino/confessiones/!01!liber_i/09.lat

[degiovfe] - [2011-03-30 11:36:41]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!