Pelope e Ippodamia


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Pelope e Ippodamia

 Oenomaus, Elidis rex, Evaretem uxorem duxerat ex qua procreavit Hippodamiam, virginem pulcherrimam, quam nemini dare in matrimonium volebat: nam ei oraculum suasErat ut mortem a genero illatam caveret. Itaque, cum complures Hippodamiam in coniugium peterent, certamen constituit; pollicitus est se ei filiam daturum esse qui secum quadrigis certavisset victorque evasisset: is enim equis suis maxime confidebat, aquilone velocioribus. Qui autem victus esset, ei moriendum esse admonuit. Multis iam interfectis, novissime venit Pelops quem, cum capita eorum qui antea Hippodamiam in coniugium petiverant super valvas fixa vidisset, statim audaciae suae paenitere coepit. Itaque persuasit Myrtilo, Oenomai aurigae, ut sibi auxiliaretur, dimidia regni parte promissa. Cum igitur in certamine Myrtilus operam dedisset ut Oenomai currus disrumperetur, Pelops victor evasit. Sed Pelops postea putavit id, quod fecerat, opprobrio sibi futurum esse: ideo Myrtilo fidem praestare noluit, quin immo eum in mare praecipitavit, a quo Myrtoum nomen pelago indItum est; ipse autem Hippodamiam in patriam adduxit, quae ab eo Peloponnesus appellata est.
da Igino


Oggi hai visualizzato brani.
Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 15 brani.

È severamente vietata qualsiasi copia o riproduzione anche parziale di traduzioni per uso pubblico. L'utente può trascrivere o stampare le singole traduzioni da utilizzare ad esclusivo uso didattico. Ogni tentativo di violazione dei sistemi atti a proteggere il materiale contenuto nel sito sarà perseguito a norma di legge.

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/versione/9840

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile