Epaminonda e Meneclide


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Epaminonda e Meneclide

 Meneclides quidam, cum videret Epaminondam florere in re militari, solebat hortari Thebanos ut pacem bello anteferrent, ne illius imperatoris opera desideraretur. Cui ille: «Fallis», inquit, «cives tuos, cum eos a bello avertas: otii enim nomine, patriae servitutem concilias. Nam pax bello paritur. Itaque qui pace diutIna frui volunt, ad bellum exercitati esse debent. Quare si volumus Thebanos Graeciae principes esse, castris nobis, non palaestra utendum est». Idem Meneclides cum obiceret illi insolentiam, cum ille diceret haud dubie Agamemnonis belli gloriam se obtinuisse, Epaminondas: «Quod Agamemnonis aemulum me putas, fallEris: nam ille cum universa Graecia vix decem annis unam urbem cepit, ego contra una nostra urbe unoque die totam Graeciam, Lacedaemoniis fugatis, liberavi».
da Cornelio Nepote


Oggi hai visualizzato brani.
Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 15 brani.

È severamente vietata qualsiasi copia o riproduzione anche parziale di traduzioni per uso pubblico. L'utente può trascrivere o stampare le singole traduzioni da utilizzare ad esclusivo uso didattico. Ogni tentativo di violazione dei sistemi atti a proteggere il materiale contenuto nel sito sarà perseguito a norma di legge.

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/versione/9778

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile