Simonide


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Simonide

 Simonides, clarissimus poeta, cenabat olim apud Scopam, hominem fortunatum ac divitem. Inter epulas, summo cum gaudio omnium convivarum, poeta praeclarum carmen in Scopae laudem recitavit, sed in eodem carmine etiam Castorem et Pollucem magnifice celebravit. Displicuit igitur carmen Scopae, qui admodum inurbane: «Dimidium», inquit, «praemii promissi tibi dabo; reliquum a dis, quos aeque laudavisti, petere debebis». Poeta nihil respondere potuit; sed paulo post nuntiavit ei servus: «Duo iuvenes quidam ad ianuam stantes magnopere te evocant». Poeta statim obtemperavit, sed ante ianuam neminem invenit. At in illo vestigio temporis conclave illud, in quo Scopas cum familiaribus et amicis cenabat, corruit et omnes convivae vitam misere amiserunt, Simonides autem mire superfuit.
da Valerio Massimo


Oggi hai visualizzato brani.
Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 15 brani.

È severamente vietata qualsiasi copia o riproduzione anche parziale di traduzioni per uso pubblico. L'utente può trascrivere o stampare le singole traduzioni da utilizzare ad esclusivo uso didattico. Ogni tentativo di violazione dei sistemi atti a proteggere il materiale contenuto nel sito sarà perseguito a norma di legge.

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/versione/9643

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile