Le facoltà divinatorie nell'uomo

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Le facoltà divinatorie nell'uomo

 Cum ergo somno est sevocatus animus hominis a societate et a contagione corporis, tum meminit praeteritorum, praesentia cernit, futura providet: iacet enim corpus hominis dormientis ut mortui, viget autem et vivit animus. Quod multo magis faciet postquam mortuus erit, cum omnino ex corpore excesserit. Itaque, cum adpropinquat mors, multo animus hominis est divinior. Nam et id ipsum vident qui sunt morbo gravi et mortifero adfecti: instare mortem. Itaque iis occurrunt plerumque imagines mortuorum, tumque vel maxime laudi student, et eos, qui secus quam decuit vixerunt, peccatorum suorum tum maxime paenitet. Divinare autem morientes illo etiam exemplo confirmat Posidonius philosophus, qui ait Rhodium quendam morientem sex aequales suos nominasse et dixisse qui primus eorum, qui secundus, qui deinceps moriturus esset.
da Cicerone


Oggi hai visualizzato brani.
Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 15 brani.

È severamente vietata qualsiasi copia o riproduzione anche parziale di traduzioni per uso pubblico. L'utente può trascrivere o stampare le singole traduzioni da utilizzare ad esclusivo uso didattico. Ogni tentativo di violazione dei sistemi atti a proteggere il materiale contenuto nel sito sarà perseguito a norma di legge.

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/versione/8082

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile