La precarietà delle cose umane


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
La precarietà delle cose umane

 Ipsae voluptates hominum trepidae et variis terroribus inquietae sunt, subitque, cum maxime exsultant, sollicita cogitatio: «Haec quamdiu?». Ob hunc affectum reges saepe suam fleverunt potentiam nec illos magnitudo fortunae suae delectavit, sed venturus aliquando finis exterruit. Cum per magna camporum spatia porrigeret exercitum nec numerum eius comprehenderet, Persarum rex lacrimas profudit quod intra centesimum annum nemo ex tanta iuventute superfuturus esset. At ipse qui flebat perditurus erat alios in mari, alios in terra, alios proelio, alios fuga, et intra exiguum tempus consumpturus illos, quibus centesimum annum non sperabat. Cur ergo gaudia potentium trepida sunt? Non solidis causis innituntur, sed eadem, qua oriuntur, vanitate turbantur. Maxima quoque bona sollicita sunt neque ulli fortunae minus quam optimae credendum est. Omne enim quod fortuïto obvenit, instabile est. Neminem porro casura delectant; miserrimam ergo necesse est vitam eorum esse, qui magno parant labore quae facillime casura sunt.
da Seneca


Oggi hai visualizzato brani.
Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 15 brani.

È severamente vietata qualsiasi copia o riproduzione anche parziale di traduzioni per uso pubblico. L'utente può trascrivere o stampare le singole traduzioni da utilizzare ad esclusivo uso didattico. Ogni tentativo di violazione dei sistemi atti a proteggere il materiale contenuto nel sito sarà perseguito a norma di legge.

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/versione/7606

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile