Socrate si difende davanti ai giudici

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Socrate si difende davanti ai giudici

Socrates accusatus est a nonnullis civibus, magis invidia, ut videtur, quam iustitia motis. Ille autem, suae innocentiae conscius, nullius oratoris patrocinio uti voluit, sed ei visum est pro se ipse dicere. Quin etiam cum Lysias, disertissimus orator, orationem scriptam attulisset, quam (=ut eam) edisceret et recitaret apud iudices, Socrates: «Mihi videris,» inquit, «Lysias, orationem scripsisse disertam et oratoriam (=degna di un oratore), non fortem et virilem (=degna di un uomo)». Cum in ius venisset, ita locutus est, ut non supplex aut reus (=colpevole) videretur, sed magister et dominus iudicum. Cum igitur eius verba superba ad imprudentia aestimata essent, innocentissimus vir damnatus est.
da Cicerone


Oggi hai visualizzato brani.
Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 15 brani.

È severamente vietata qualsiasi copia o riproduzione anche parziale di traduzioni per uso pubblico. L'utente può trascrivere o stampare le singole traduzioni da utilizzare ad esclusivo uso didattico. Ogni tentativo di violazione dei sistemi atti a proteggere il materiale contenuto nel sito sarà perseguito a norma di legge.

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/versione/7346

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile