Orazio Còclite


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Orazio Còclite
Pagina 233 Numero 11

Quia Etrusci in Urbem ponte Sublicio irrumpebant, Horatius Cocles extremam eius partem occupavit totumque hostium agmen strenua pugna sustinuit. Cum patriam vidit liberam a periculo, armatus se in Tiberim misit et dii pro meritis incolumitatem ei praestiterunt. Unus civium itaque hostium oculos in se convertit eosque admiratione stupuit, unus Urbem nostram scuto servavit. Quapropter Etrusci dicebant: «Romanos vicimus, Horatius nos vicit».
da Valerio Massimo


Oggi hai visualizzato 12 brani.
Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 3 brani.

È severamente vietata qualsiasi copia o riproduzione anche parziale di traduzioni per uso pubblico. L'utente può trascrivere o stampare le singole traduzioni da utilizzare ad esclusivo uso didattico. Ogni tentativo di violazione dei sistemi atti a proteggere il materiale contenuto nel sito sarà perseguito a norma di legge.

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/versione/44150

[darkshines] - [2017-04-26 13:26:02]
Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!
Modalità mobile