Lettera di Cicerone all'amico Attico


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Lettera di Cicerone all'amico Attico

Cum Brundusium, ab exsilio revertens, pervenissem, servi tuas litteras mihi contulerunt (= portarono). Mihi magno solacio est quod gaudes quod ego salvus in Italiam reversus sum.
Quod me ad vitam revocas indicium fraterni animi est, sed nihil prodest (= giova). Odi enim multitudinem urbis et fori. Accidit enim quod ego sum in tanta calamitate propter invidiam eorum, quos amicos ego existimabam.
Adde quod me excruciant valetudo filiae meae et angor uxoris Terentiae. Hoc ego adfirmo: "Nemo tot et tantis miseriis est adfectus quam me miser et nulla causa iam est, qua desiderem in vita tam miserabili manere".
da Cicerone


Oggi hai visualizzato brani.
Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 15 brani.

È severamente vietata qualsiasi copia o riproduzione anche parziale di traduzioni per uso pubblico. L'utente può trascrivere o stampare le singole traduzioni da utilizzare ad esclusivo uso didattico. Ogni tentativo di violazione dei sistemi atti a proteggere il materiale contenuto nel sito sarà perseguito a norma di legge.

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/versione/42839

[darkshines] - [2017-05-04 10:52:22]
Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile