banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Una lettera da Brindisi
Pagina 321 Numero 181

 O me perditum, o afflictum! Quid nunc rogem te ut venias, mulierem aegram et corpore et animo? Sine te igitur sim? Sic agam: si ("se") est spes nostri reditus, eam confirmes et rem adiuves. Sin ("Se poi"), ut ego metuo, transactum est ("non è possibile"), quoquo modo potes, fac ad me venias. Quid Tulliola mea? Quid? Cicero meus quid aget? Iste vero sit in sinu semper et complexu meo. Non queo ("posso") plura iam scribere: impedit maeror. Tu quid egeris, nescio: utrum aliquid teneas an, quod metuo, plane sis spoliata. Nunc miser quando tuas litteras accipiam? Quis ad me perferet? Mea Terentia, fidelis atque bona uxor, et mea cara filiola et spes reliqua nostra, Cicero, valete.
Cicerone


Hai superato il limite di traduzioni visualizzabili in un giorno.

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/versione/42379
[degiovfe] - [2016-12-13 19:43:53]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!