banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Uno strano invito a cena
Pagina 270 Numero 148

 Catullus ad cenam amicum suum Fabullum invitavit. Ei epistulam misit in qua scriptum erat: «Paucis diebus apud me, mi Fabulle, bene cenabis. Sed hunc praeceptum servare debebis: magnam cenam et candidam puellam tecum confer. Careo vino et sale. Tui Catulli sacculus aranearum plenus est. Nec omitte cachinnos: tui risus me delectant. Contra accipies meros amores: nam unguentum dabo, quod meae puellae ipsa Venus donavit, quod tu cum olfacies, totus nasus eris. Stasne domi an ad cenam venis? Quid optas? Cur moraris?». Denique Catullus exultans amicum domum suam appropinquantem accepit.


Hai superato il limite di traduzioni visualizzabili in un giorno.

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/versione/42346
[degiovfe] - [2016-12-13 08:56:00]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!