Alessandro Magno e la cittadinanza corinzia


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Alessandro Magno e la cittadinanza corinzia

 Alexandro Macedoni cum, victor Orientis, animum supra humana tolleret, Corinthii per legatos gratulati sunt et civitate sua illum donaverunt. Cum risisset Alexander hoc officii genus, unus ex legatis: «Nulli alii» inquit «civitatem umquam dedimus quam tibi et Herculi». Libens accepit [Alexander] non dilutum (usuale) honorem et, legatos invitatione aliaque humanitate prosecutus, cogitavit non qui sibi civitatem darent, sed cui dedissent; et Herculis Liberique vestigia sequens, ac ne ibi quidem resistens (fermandosi), ubi illa defecerant, ad socium honoris sui respexit, tamquam caelum teneret, quia Herculi aequabatur.
da Seneca


Oggi hai visualizzato 11 brani.
Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 4 brani.

Siamo spiacenti, ancora non è presente una traduzione di questo brano!
Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!
Modalità mobile