Gli àuguri


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Gli àuguri

 Numa ab augure deductus in Arcem in lapide consedit, versus ad meridiem. Augur ad laevam eius, capite velato, sedem cepit, dextra manu baculum aduncum sine nodo tenens, quem lituum appellaverunt. Inde, ubi, prospectu in urbem agrumque capto, deos precatus, regiones ab oriente ad occasum determinavit; dextras ad meridiam partes, laevas ad septentrionem esse dixit; signum contra, quo longissime conspectum oculi ferebant, animo finivit. Tum, lituo in laevam manum translato, dextra in caput Numae imposita, precatus ita est: «Iuppiter pater! si est fas Numam Pompilium, cuius caput ego teneo, regem Romae esse, tu signa nobis certa adclarassis, inter eos fines, quos feci». Tum peregit verbis auspicia, quae mitti vellet. Quibus missis, declaratus rex Numa de templo descendit.
da Livio


Oggi hai visualizzato 15 brani.
Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 0 brani.

È severamente vietata qualsiasi copia o riproduzione anche parziale di traduzioni per uso pubblico. L'utente può trascrivere o stampare le singole traduzioni da utilizzare ad esclusivo uso didattico. Ogni tentativo di violazione dei sistemi atti a proteggere il materiale contenuto nel sito sarà perseguito a norma di legge.

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/versione/40685

[degiovfe] - [2016-06-04 22:44:40]
Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!
Modalità mobile