L'astuzia di Giunio Bruto


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
L'astuzia di Giunio Bruto

 Iunius Brutus, cum a rege Tarquinio fratrem suum, quod vegetioris ingenii erat, interfectum esse animadverteret, simulavit se obtusi cordis esse eaque fallacia maximas virtutes suas texit. Profectus etiam Delphos cum Tarquinii filiis, quos is ad Apollinem Pythium honorandum muneribus et sacrificiis miserat, aurum clam cavato baculo inclusum deo nomine doni tulit, quia timebat ne tutum non esset sibi venerari caeleste numen aperta liberalitate. Peractis deinde mandatis patris, Apollinem iuvenes consuluerunt quisnam ex ipsis Romae regnaturus esset. At deus respondit summam urbis nostrae potestatem esse futuram, penes eum qui ante omnes matri osculum dedisset. Tum Brutus, quasi casu prolapsus, de industria se abiecit terramque communem omnium matrem existimans osculatus est. Quod osculum tam vafre Telluri impressum urbi libertatem, Bruto primum locum in fastis tribuit.
da Valerio Massimo


Oggi hai visualizzato brani.
Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 15 brani.

È severamente vietata qualsiasi copia o riproduzione anche parziale di traduzioni per uso pubblico. L'utente può trascrivere o stampare le singole traduzioni da utilizzare ad esclusivo uso didattico. Ogni tentativo di violazione dei sistemi atti a proteggere il materiale contenuto nel sito sarà perseguito a norma di legge.

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/versione/40623

[silvana] - [2016-03-25 16:45:07]
Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile