Un'arguta risposta di Dante


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Un'arguta risposta di Dante
Pagina 265 Numero 10

 Dantes Aligherius, poeta Florentinus, aliquamdiu vixit Veronae, ubi Cani principi operam suam praestabat. Erat autem apud Canem alter Florentinus, ignobilis, indoctus, ad nullam rem aptus, praeterquam ad iocum risumque, quem ob ineptias Canis ditaverat. Hic olim Dantem contemnebat dicens: «Cur tu, qui sapiens ac doctissimus es, pauper et egenus vivis, ego autem, qui stultus et indoctus sum, divitiis praesto?» Tum Dantes respondit: «Cum ego reperiam dominum mihi similem et meis moribus conformem, sicut est Canis tuis, et ipse similiter dives ero». Gravis sapiensque responsio! Semper enim dominis placet illorum consuetudo qui similes sunt et iisdem moribus vitam agunt.
da Poggio Bracciolini


Oggi hai visualizzato 7 brani.
Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 8 brani.

È severamente vietata qualsiasi copia o riproduzione anche parziale di traduzioni per uso pubblico. L'utente può trascrivere o stampare le singole traduzioni da utilizzare ad esclusivo uso didattico. Ogni tentativo di violazione dei sistemi atti a proteggere il materiale contenuto nel sito sarà perseguito a norma di legge.

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/versione/39964

[darkshines] - [2015-12-11 18:18:04]
Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!
Modalità mobile