La leggendaria origine delle Olimpiadi


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
La leggendaria origine delle Olimpiadi

 Oenomaus, rex Elidis, oraculo monitus erat ut generum suum caveret. Itaque rex, cum equos longe optimos totius Graeciae haberet, palam edixerat: «Filiam meam Hippodamiam in matrimonium dabo ei qui primus curriculo equorum me superaverit. Is quem superavero, vitam pessime amittet». Tamen nonnulli adulescentes maximum periculum audacter neglegentes Hippodamiam uxorem petiverunt. Quibus Oenomaus concedebat ut praecurrerent, inde lente currum ascendens equos suos incitabat quo vento celerius currerent; tum propius accedens, adversarios suos pilo a tergo crudeliter perfodiebat. Olim Pelops, Tantali filius, cum amore fortissimo in Hippodamiam captus esset, auxilium petivit a Neptuno qui equos omnium celerrimos ad iuvenis currum iunxit. Reliqui dei praeterea, ne Pelops necaretur, pessimi regis currum in mare praecipitaverunt. Tum Pelops Hippodamiam in matrimonium duxit et Olympia instituit, ut memoria illius curriculi quam diutissime maneret. Illa autem terra, cuius Elis pars est, a Pelopis nomine Peloponnesus appellata est.
da Igino


Oggi hai visualizzato brani.
Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 15 brani.

È severamente vietata qualsiasi copia o riproduzione anche parziale di traduzioni per uso pubblico. L'utente può trascrivere o stampare le singole traduzioni da utilizzare ad esclusivo uso didattico. Ogni tentativo di violazione dei sistemi atti a proteggere il materiale contenuto nel sito sarà perseguito a norma di legge.

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/versione/39961

[darkshines] - [2015-12-14 12:26:54]
Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile