Il pavone e la dea Giunone


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Il pavone e la dea Giunone

 Pavo ad Iunonem venit, dolens quod dea luscinii cantum ei non tribuerat: «Luscinius est cunctis avibus admirabilis, ego contra ut primum vocem emitto derideor». Tunc ut ei solacium praeberet, dea dixit: «Sed tu forma vincis, vincis magnitudine: nitor smaragdi in collo tuo praefulget et pictis plumis gemmeam caudam explicas». «Quo (=a che scopo) - inquit pavo - fata mihi dederunt mutam speciem, si vincor sono?» Respondit dea: «Fatorum arbitrio partes vobis datae sunt: tibi forma, vires aquilae, luscinio melos, augurium corvo, laeva omina cornici et ceterae aves propriis dotibus contentae sunt. Noli (=non) adfectare quod tibi datum non est, ne delusa spes ad querelam recidat».
da Fedro


Oggi hai visualizzato brani.
Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 15 brani.

È severamente vietata qualsiasi copia o riproduzione anche parziale di traduzioni per uso pubblico. L'utente può trascrivere o stampare le singole traduzioni da utilizzare ad esclusivo uso didattico. Ogni tentativo di violazione dei sistemi atti a proteggere il materiale contenuto nel sito sarà perseguito a norma di legge.

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/versione/39927

[darkshines] - [2015-12-14 09:10:20]
Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile