Aristofane smaschera i falsi poeti


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Aristofane smaschera i falsi poeti
Pagina 165 Numero 12

 Cum in ludis poetae scripta sua recitant, cunctus populus magna voce admirationem suam significat. Reliqui iudices pro voluntate populi scriptoribus praemia tribuunt. Aristophanes autem eorum iudicio obest et primum renuntiat poetam qui minime populo placuerat: «Is unus - inquit - est vere poeta; reliqui autem aliena carmina recitaverunt». Omnes obstupescunt atque magno cum clamore eius sententiam improbant, rex quoque de Aristophanis auctoritate dubitat. Tum Aristophanes, cuius memoria excellens erat, infinita volumina illuc educit et veterum scriptorum carmina recitans certis argumentis litterarum furta probat. Itaque rex cum ignominia falsos poetas dimittit, Aristophanem vero amplis muneribus ornat et supra bybliothecam eum constituit.
da Vitruvio


Oggi hai visualizzato 6 brani.
Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 9 brani.

È severamente vietata qualsiasi copia o riproduzione anche parziale di traduzioni per uso pubblico. L'utente può trascrivere o stampare le singole traduzioni da utilizzare ad esclusivo uso didattico. Ogni tentativo di violazione dei sistemi atti a proteggere il materiale contenuto nel sito sarà perseguito a norma di legge.

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/versione/39846

[darkshines] - [2015-12-13 09:57:22]
Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!
Modalità mobile