Uno sfogo accorato


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Uno sfogo accorato
Pagina 289 Numero PROVA40

 O multa et graves offensiones! Quas quidem tu das operam ut lenias, nec tamen nihil proficis; quin hoc ipso minuis dolorem meum, quod ut minuas tam valde laboras, idque velim ne gravare quam saepissime facere. Maxime autem adsequeris quod vis, si me adduxeris ut existimem me bonorum iudicium non funditus perdidisse. Quamquam quid tu in eo potes? Nihil scilicet. Sed si quid res dabit tibi facultatis, id me maxime consolari poterit. Ego vero mea interesse puto te Romae esse, ut cum iis, quibus oportebit, agas quae erunt agenda de nobis. Utinam illi me apud Caesarem velint adiutum esse tantum quantum ego illos vellem, si quid possem! O rem miseram! Quid scribam aut quid velim? Breve faciam; lacrimae enim se subito profuderunt. Tibi Tulliam permitto, tu ei consule; tantum vide ne hoc tempore isti obesse aliquid possit. Ignosce, obsecro te. Non possum prae fletu et dolore diutius in hoc loco commorari. Tantum dicam, nihil mihi gratius esse quam quod eam diligis. Te rogo ut aperte scribas ad me omnia idque facias quam saepissime. Vale. XIII Kal. Ian.
da Cicerone


Oggi hai visualizzato 4 brani.
Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 11 brani.

È severamente vietata qualsiasi copia o riproduzione anche parziale di traduzioni per uso pubblico. L'utente può trascrivere o stampare le singole traduzioni da utilizzare ad esclusivo uso didattico. Ogni tentativo di violazione dei sistemi atti a proteggere il materiale contenuto nel sito sarà perseguito a norma di legge.

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/versione/39329

[darkshines] - [2017-04-24 13:45:00]
Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!
Modalità mobile