A Dio ciò che è di Dio, a Cesare ciò che è di Cesare


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
A Dio ciò che è di Dio, a Cesare ciò che è di Cesare
Pagina 581 Numero 490

 Mandatur denique: “Trade basilicam”. Respondeo: “Nec mihi fas est tradere, nec tibi accipere, Imperator, expedit. Domum privati nullo potes iure temerare, domum Dei existimas auferendam?”. Allegatur imperatori licere omnia, ipsius esse universa. Respondeo: “Noli te gravare, Imperator, ut putes te in ea, quae divina sunt, imperiali aliquod ius habere. Noli te extollere, sed si vis diutius imperare, esto Deo subditus. Scriptum est: ‘Quae Dei Deo, quae Caesaris Caesari’ (Matth. XXII, ). Ad imperatorem palatia pertinent, ad sacerdotem Ecclesiae. Publicorum tibi moenium ius commissum est, non sacrorum”. Iterum dicitur mandasse imperatorem: “Debeo et ego unam basilicam habere”. Respondi: “Non tibi licet illam habere. Quid tibi cum adultera? Adultera est enim, quae non est legitimo Christi coniugio copulata”.
da Ambrogio


Oggi hai visualizzato 3 brani.
Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 12 brani.

È severamente vietata qualsiasi copia o riproduzione anche parziale di traduzioni per uso pubblico. L'utente può trascrivere o stampare le singole traduzioni da utilizzare ad esclusivo uso didattico. Ogni tentativo di violazione dei sistemi atti a proteggere il materiale contenuto nel sito sarà perseguito a norma di legge.

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/versione/39213

[mastra] - [2016-10-11 11:59:04]
Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!
Modalità mobile