Essere padroni di se stessi


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Essere padroni di se stessi

Innumerabiles sunt qui populus, qui urbes habuerunt in potestate: pauci qui se. Quid est praecipuum? Erigere animum supra minas et promissa fortunae: nihil spe dignum putare. Quid enim habet quod concupiscas? Quid est praecipuum? Posse laeto animo adversa tolerare: quicquid acciderit, sic ferre, quasi tibi volueris accidere. Quid est praecipuum? Animus contra calamitates fortis et contumax, luxuriae non aversus tantum sed infestus, nec avidus periculi nec fugax, qui sciat fortunam non exspectare sed facere et adversus utramque intrepidus inconfususque prodire nec illius tumultu nec huius fulgore percussus. Quid est praecipuum? Non admittere in animo mala consilia, puras ad caelum manus tollere, nullum bonum petere, quod, ut ad te transeat, aliquis dare debet, aliquis amittere.
da Seneca


Oggi hai visualizzato brani.
Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 15 brani.

È severamente vietata qualsiasi copia o riproduzione anche parziale di traduzioni per uso pubblico. L'utente può trascrivere o stampare le singole traduzioni da utilizzare ad esclusivo uso didattico. Ogni tentativo di violazione dei sistemi atti a proteggere il materiale contenuto nel sito sarà perseguito a norma di legge.

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/versione/37559

[silvana] - [2015-11-28 17:55:51]
Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile