Aneddoti su Giulio Cesare


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Aneddoti su Giulio Cesare
Pagina 223 Numero 343

 Cum vellent amici eum comitari armati protegendi causa in via, noluit semper, dicens se malle semel mori quam saepe mortem expectare. Volebat enim sibi corporis custodes esse civium benevolentiam et amorem. Ad Hispaniam profectus, iter faciens, moratus erat in quodam paupere ac deserto Alpium vico. Comitibus per iocum dicentibus: «Hic quoque num sunt contentiones atque honores et imperia?», serio Caesar respondit: «Mallem ("Preferirei") ibi primus esse quam Romae secundus». Adulescens, cum Rhodum proficisci statuisset, in itinere a piratis captus est. «Si vis libertatem adipisci, pendito viginti talenta». Ille vero pollicitus est se quinquaginta esse daturum et per iocum minabatur eis se, libertate recuperata, omnes suspensurum esse. Et piratae ridebant, nescientes qualem virum cepissent. Paulo post, liberatus, piratas noctu adortus, plurimos cepit, quos iussit crucibus affigi.
da Svetonio


Oggi hai visualizzato 12 brani.
Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 3 brani.

È severamente vietata qualsiasi copia o riproduzione anche parziale di traduzioni per uso pubblico. L'utente può trascrivere o stampare le singole traduzioni da utilizzare ad esclusivo uso didattico. Ogni tentativo di violazione dei sistemi atti a proteggere il materiale contenuto nel sito sarà perseguito a norma di legge.

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/versione/37485

[silvana] - [2015-07-02 16:50:56]
Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!
Modalità mobile