La dimora del dio Sonno


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
La dimora del dio Sonno
Pagina 287 Numero 60

 In quadam (una) remota regione trans Thraciam apud Cimmerios est mons altus praeruptusque et in imo monte atra spelunca (est), ubi est sedes ignavi dei Somni, quo (dove) numquam solis radii ineunt, sed cinereae nubes caligine mixtae exalantur humo. Ibi nulla avis canit; ibi nec ferae nec pecudes nec canes nec alia animalia clangoribus suis altum silentium rumpunt. Ibi non auditur murmur romorum flamine motorum (mossi), nec humanae voces in tenebroso aere resonant. Muta quies haec (acc. plur. n.: questi) loca habitat. Tamen a medio monte rivus Lethe scaturit qui (che) speluncam alluit eiusque undae earum lento motu ad somnum invitant. Ante speluncae fores rubra papavera florent innumeraeque herbae quae (nom.: che, le quali) somniferae putantur et soporem spargunt per opacam terram. Aedibus nulla ianua est, nullus in limine custos at in medio antro est magnus torus eburneus, atro velamine tectus (coperto), in quo (sul quale) placidus ac languidus cubat deus Somnus et arte (avv.) dormit.
da Ovidio


Oggi hai visualizzato 12 brani.
Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 3 brani.

È severamente vietata qualsiasi copia o riproduzione anche parziale di traduzioni per uso pubblico. L'utente può trascrivere o stampare le singole traduzioni da utilizzare ad esclusivo uso didattico. Ogni tentativo di violazione dei sistemi atti a proteggere il materiale contenuto nel sito sarà perseguito a norma di legge.

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/versione/35992

[darkshines] - [2015-02-17 10:42:24]
Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!
Modalità mobile