La reggia di Trimalcione


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
La reggia di Trimalcione

Super limen Trimalchionis domi cavea pendebat aurea in qua pica omnes qui intrabant salutabat. Non longe ab ostiarii cella canis ingens, qui catena vinciebatur, in pariete erat pictus superque scriptum erat: CAVE CANEM! Notavi etiam in porticu gregem cursorum et magistrum qui iis aderat eosque exercebat. Praeterea grande armarium in angulo vidi, in cuius aedicula inerant Lares argentei Venerisque signum marmoreum et pyxis. Repente intravit in triclinium Trimalchio, qui nobis dixit: «Salvate, amici! Videte nunc meam domum, quam auxilio Mercurii aedificavi et cui ego praesum! Omnes vos id scitis: casula erat; nunc templum est. Habet quattuor cenationes, cubicula viginti, porticus marmoratas duas, ducentos pedes latas, susum cellationem, cubiculum in quo ego dormio, viperae uxoris meae sessorium et ostiarii cellam splendidam; hospitium meum multos hospites capit».
da Petronio


Oggi hai visualizzato brani.
Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 15 brani.

È severamente vietata qualsiasi copia o riproduzione anche parziale di traduzioni per uso pubblico. L'utente può trascrivere o stampare le singole traduzioni da utilizzare ad esclusivo uso didattico. Ogni tentativo di violazione dei sistemi atti a proteggere il materiale contenuto nel sito sarà perseguito a norma di legge.

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/versione/34948

[silly] - [2015-04-25 23:08:03]
Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile