Lealtà dei Romani


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Lealtà dei Romani
Pagina 396 Numero 485

 Ingenti Poenorum classe circa Siciliam devicta, duces Carthaginienses, fractis animis, consilia petendae pacis agitabant. Inter eos Hamilcar ire se ad consules negabat audeˉre, ne eodem modo catenae sibi inicerentur, quo ab ipso iniectae erant Cornelio consuli. Hanno autem, certior Romani animi aestimator, nihil tale timendum esse ratus, maxima cum fiducia ad colloquium venit. Apud Romanos, cum de fine belli ageret et tribunus militum ei dixisset posse illi merito evenire quod Cornelio accidisset, consul, tribuno taceˉre iusso, «Isto te» inquit «metu, Hanno, fides civitatis nostrae liberat». Claros illos fecerat tantum hostium ducem vincire potuisse, sed multo clariores fecit noluisse.
da Valerio Massimo


Oggi hai visualizzato 13 brani.
Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 2 brani.

È severamente vietata qualsiasi copia o riproduzione anche parziale di traduzioni per uso pubblico. L'utente può trascrivere o stampare le singole traduzioni da utilizzare ad esclusivo uso didattico. Ogni tentativo di violazione dei sistemi atti a proteggere il materiale contenuto nel sito sarà perseguito a norma di legge.

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/versione/34299

[darkshines] - [2014-11-28 14:17:11]
Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!
Modalità mobile