Il condimento migliore è l’appetito


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Il condimento migliore è l’appetito
Pagina 375 Numero 456

 Quis non videt desiderio condiri omnia? Darius, Persarum rex, cum in fuga aquam turbidam et inquinatam cadaveribus bibisset, dixit se nihil umquam iucundius bibisse. Ex quo intelligi potest numquam eum vere sitientem bibisse. Idem accidisse Ptolemaeo accepimus. Nam, cum Aegyptum peragraret et cibum ei defuisset, ostium pauperis tugurii pulsavit et cibum petivit. Cum ei panis cibarius datus esset, nihil illo pane ei iucundius esse visum est. Numquam videlicet vere exuriens ederat. Quid de illis Lacedaemoniorum philitiis (mense pubbliche) dicam, in quibus principes civitatis cenare solebant iure (brodo) nigro, cuius sapor maxime insuavis erat? Ibi cum olim cenavisset Dionysius tyrannus, negavit se delectatum esse iure illo, quod caput cenae erat. Tum is qui illa coxerat: «Minime mirum. – inquit – Nam condimenta cenae deerant». «Quae tandem condimenta?» quaesivit Dionysius. «Labor in venatu, sudor, cursus ad Eurotam, fames, sitis. Haec scito esse condimenta, quibus epulae Lacedaemoniorum condiri solent».
da Cicerone


Oggi hai visualizzato 9 brani.
Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 6 brani.

È severamente vietata qualsiasi copia o riproduzione anche parziale di traduzioni per uso pubblico. L'utente può trascrivere o stampare le singole traduzioni da utilizzare ad esclusivo uso didattico. Ogni tentativo di violazione dei sistemi atti a proteggere il materiale contenuto nel sito sarà perseguito a norma di legge.

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/versione/34270

[silvana] - [2015-07-13 18:37:33]
Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!
Modalità mobile