Il dio Tevere appare in sogno ad Enea


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Il dio Tevere appare in sogno ad Enea

 Nox erat et per omnes terras animalia fessa, alites et pecuda, sopor altus tenebat, cum pater Aeneas, tristi bello turbatus, in ripa Tiberis sub gelido caelo procubuit ut fessis membris quietem daret. Ei deus Tiberinus inter populeas frondes apparuit: tenui carbaso velabatur et crines eius tegebantur umbrosa arundine (corona di foglie di canna). Tum sic dixit: «O fili Veneris deae, qui (che) ex Asia huc revehis Troianam urbem, hic (qui) tibi (per te) nova sedes erit. Te (Ti) moneo ne absistas neve (= et ne) belli pericula timeas. Ingentem suem (scrofa) albam sub litoreis ilicibus invenies, in solo recubantem, suos triginta (trenta) albos natos (figlioletti) lactantem. Post triginta annos ibi Ascanius tuus urbem condet et eam Albam appellabit. Ego (Io) sum caeruleus Thybris, amnis quem (che, compl. ogg.) dei diligunt. Hic (Qui) est magna mea domus, unde res (la potenza) Romana veniet».
da Virgilio


Oggi hai visualizzato brani.
Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 15 brani.

È severamente vietata qualsiasi copia o riproduzione anche parziale di traduzioni per uso pubblico. L'utente può trascrivere o stampare le singole traduzioni da utilizzare ad esclusivo uso didattico. Ogni tentativo di violazione dei sistemi atti a proteggere il materiale contenuto nel sito sarà perseguito a norma di legge.

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/versione/33855

[darkshines] - [2014-08-20 20:24:28]
Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile