banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Il lupo e la volpe con la scimmia come giudice
Pagina 107 Numero 146

 Qui semel fraude inclaruit, semper turpiter vivit, et, si verum dicat, non illi creditur ut testatur haec brevis fabula. Lupus iratus arguebat vulpem furti crimine. Illa negabat se esse ream. Tunc iudex sedit simius aequissimus et verax, ut inter praesentes reum agnosceret. Illi contra se causas ducunt, nudant fraudes suas et vera sibi dicunt mutuo (= a vicenda) crimina. Tum iustus et verax iudex iudicavit inter partes et de libello sententiam legit: «Tu – inquit (= disse) – quaeris quod non perdidisti et te tamen credo aliquid (= qualcosa) surripuisse, quod bene negas in iudicio, talis sit abolitio vestra et pares exite concordes». Scitote omnes, quia, qui fraudem assuefactus est, semper pessime vivet.
Romulus


Hai superato il limite di traduzioni visualizzabili in un giorno.

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/versione/32590
[2014-08-29 08:38:52]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!