Mostellaria - Il servo Tranione, per impedire al vecchio Teopròpide, ritornato da un viaggio, di entrare in casa e scoprire il figlio intento a gozzoviglie con l’amante, inventa che la casa è abitata da un fantasma


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Mostellaria - Il servo Tranione, per impedire al vecchio Teopròpide, ritornato da un viaggio, di entrare in casa e scoprire il figlio intento a gozzoviglie con l’amante, inventa che la casa è abitata da un fantasma

 TR Ego dicam, ausculta. Ut foris cenavĕrat
tuus gnatus, postquam rediit a cena domum,
abīmus omnes cubĭtum, condormivĭmus.
Lucernam forte oblītus fuĕram exstinguĕre;
atque ille exclāmat derepente maximum.
TH Quis homo? An gnatus meus?
[TR St, tace; ausculta modo.
Ait venisse illum in somnis ad se mortuum.
[…]
TR Sed ecce quae illī in [somnis mortuus]
«Ego transmarinus hospes sum Diapontius.
Hic habĭto, haec mihi dedĭta est habitātio.
Nam me Acheruntem recipĕre Orcus noluit,
quia praematūre vita careo. Per fidem
deceptus sum: hospes me hic necāvit isque me
defōdit insepultum clam [ibīdem]
[in hisce aedibus
scelestus, auri causā. Nunc tu hinc emigra.
Scelestae hae sunt aedes, impia est habitatio».
da Plauto


Oggi hai visualizzato brani.
Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 15 brani.

È severamente vietata qualsiasi copia o riproduzione anche parziale di traduzioni per uso pubblico. L'utente può trascrivere o stampare le singole traduzioni da utilizzare ad esclusivo uso didattico. Ogni tentativo di violazione dei sistemi atti a proteggere il materiale contenuto nel sito sarà perseguito a norma di legge.

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/versione/32521

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile