Due brevi lettere di Cicerone alla moglie Terenzia


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Due brevi lettere di Cicerone alla moglie Terenzia

 Tullius S.D. Terentiae suae.
In Tusculanum nos venturos (esse) putamus aut Nonis Octobribus aut postridie. Ibi fac ut sint omnia parata; plures enim amici fortasse obiscum erunt et, ut arbitror, diutius ibi commorabimur ; labrum (la vasca), si in balineo non est, fac ut sit, item cetera quae sunt ad victum et ad valetudinem necessaria. Vale. Kal. Octobr. De Venusino (da Venosa).
da Cicerone


Oggi hai visualizzato brani.
Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 15 brani.

È severamente vietata qualsiasi copia o riproduzione anche parziale di traduzioni per uso pubblico. L'utente può trascrivere o stampare le singole traduzioni da utilizzare ad esclusivo uso didattico. Ogni tentativo di violazione dei sistemi atti a proteggere il materiale contenuto nel sito sarà perseguito a norma di legge.

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/versione/30256

[mastra] - [2014-03-08 15:09:44]
Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile